Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 866
POZZALLO - 07/08/2008
Attualità - Pozzallo - La parola d’ordine è "tolleranza zero"

Stretta della Polizia municipale, sequestrati 42 scooter

Per sensibilizzare soprattutto i giovani al rispetto delle regole Foto Corrierediragusa.it

Quarantadue motorini sequestrati, maggiore ordine quando si parcheggia, controllo dei vigili urbani nelle principali arterie stradali di Pozzallo, nessuna «doppia fila» di automobili, in particolar modo al Corso Vittorio Veneto, «tolleranza zero» per chi parcheggia in divieto di sosta. Ecco cosa ha portato il lavoro senza sosta del corpo dei vigili urbani di Pozzallo, impegnati, negli ultimi giorni, ad un autentico «tour de force» per cercare di stanare motociclisti e automobilisti troppo indisciplinati per le vie di Pozzallo. Una direttiva del sindaco che ha prodotto notevoli vantaggi per la circolazione degli automezzi lungo le strade di Pozzallo.

<< Riteniamo necessario ed opportuno ? ha dichiarato Sulsenti ? richiamare, soprattutto ai giovani, al dovere di rispettare le regole e nell’interesse della loro incolumità. Come paese turistico, pieno di visitatori da ogni parte d’Italia e del mondo, vogliamo anche dare un’immagine di città in cui tutto funziona al meglio e dove, in motorino, si circola con il casco. Una città ordinata è un biglietto di presentazione certamente più efficace di qualsiasi tipo di pubblicità. Va dato atto ai vigili urbani di Pozzallo di un lavoro puntuale e particolarmente efficace in questo periodo estivo; a Pozzallo si va non alla ricerca della multa o di incassi, ma si mira soltanto a fare scorrere il traffico in maniera ordinata e corretta, sanzionando ? conclude Sulsenti - soltanto per necessità >>. La «tolleranza zero» ha prodotto, inoltre, risultati immediati. Già nella giornata di ieri, sotto l’occhio attento dei vigili urbani, erano diversi i motociclisti con il casco ben allacciato in testa.

Infine, in questi giorni, il comandante dei vigili urbani, Luigi Bottaro, ha dato ordine ai propri vigili che vi sia un controllo certosino anche sulle spiagge al fine di garantire delle vacanze ottimali a quanti prendono il sole o fanno il bagno. Misure speciali, inoltre, sono state intraprese per quanti bivaccheranno, magari accendendo un falò in orari notturni, lungo i litorali pozzallesi nei periodi antecedenti al Ferragosto.