Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1346
POZZALLO - 08/06/2008
Attualità - Pozzallo - Dopo il concerto di Manuela Villa per i nostalgici

Adolescenti in estasi
per gli Amici di Maria De Filippi

Otto «personaggi in cerca d’autore» si sono esibiti in piazza Foto Corrierediragusa.it

E se domenica è stato il turno dei nostalgici della musica italiana che hanno assistito al concerto della cantante, figlia d’arte, Manuela Villa, lunedì a riempire Piazza delle Rimembranze ci hanno pensato gli «Amici» di Maria De Filippi. Otto «personaggi in cerca d’autore» prima di riuscire ad entrare nella scuola più famosa d’Italia,che si sono esibiti dinnanzi ad una platea fatta perlopiù da adolescenti che da vero tifo da stadio hanno accolto i loro beniamini. Ragazzi con l’unico obbiettivo di diventare famosi ognuno nella propria disciplina,balzati nel mondo dello spettacolo grazie alla settima edizione del noto talent show firmato Maria De Filippi.

Susy Fucillo, Simonetta Spiri,Francesco Mariotti., Giuseppe Salsetta, Antonino Lombardo,Giulia Pucima e Francesco Capodacqua hanno ballato, cantato e recitato portando una ventata di freschezza e spensieratezza in una tra le più calde serate pozzallesi. Impossibile avvicinarli a causa dei tanti ammiratori presenti che li hanno letteralmente «placcati» impedendo per circa mezz’ora la già interminabile uscita sul palco. Diventati famosi grazie alle telecamere che ce li ha mostrati intenti a seguire lezioni di canto e ballo ma anche in liti furibonde a causa della classifica di gradimento e in dibattiti con gli insegnanti che, insieme agli Amici, sono ormai parte immancabile di ogni edizione, ieri si sono esibiti nello spettacolo «Tra sogno e Realtà», tappa del tour che porteranno in giro per l’Italia.

Presenti all’evento anche i giovanissimi allievi dell’Accademia Nazionale di Musica Moderna diretta da Pinuccio Leone. A loro, non ancora famosi ma non per questo meno bravi, è andato il compito di allietare l’interminabile attesa degli «Amici» con canti balli e musica dal vivo, ma anche di ricordare che le uniche vere strade per raggiungere il successo rimangono anni di studio e una totale dedizione che, non sempre ripagano con la fama sperata, ma che risultano indispensabili per affrontare un mondo, quello dello spettacolo, ricco d’insidie e grandi difficoltà.