Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 790
POZZALLO - 23/07/2008
Attualità - Pozzallo - Una due giorni in stile medievale sabato e domenica

Pozzallo: alla corte del conte Cabrera

Un simbolico «Caronte», vestito da Bernardo Cabrera accompagnerà i visitatori all’interno della Torre Foto Corrierediragusa.it

Due giorni immersi in un’atmosfera in pieno stile medievale fatta da giullari, sbandieratori, conti e contesse. Questa e tant’altro sarà l’attesissima manifestazione «Alla Corte di Bernardo Cabrera» che si svolgerà il 26 e il 27 luglio, e non poteva essere altrimenti, presso la Torre Palazzo Cabrera a Pozzallo. L’evento è stato presentato stamani presso il Centro Culturale Meno Assenza. Una manifestazione direttamente promossa dalla Regione Sicilia in collaborazione con il comune di Pozzallo, la Soprintendenza ai beni culturali di Ragusa e la Provincia regionale di Ragusa.

Tra i presenti il sindaco, Peppe Sulsenti, Roberta Trovato, rappresentante dell’Associazione TrattiDiversi, impegnata insieme ad altre associazioni nella realizzazione della manifestazione, la dottoressa Fiorilli esperta in Archeologia medievale e la Soprintendente di Ragusa Vera Greco che così si è espressa in merito alla manifestazione

«Un evento improntato sul Medioevo per riscoprire quella parte di storia spesso oscurata rispetto al Barocco, ma ugualmente importante per l’intera Provincia. Un esperimento che speriamo riesca ad attrarre tutto il pubblico e, in particolare, i giovani che spesso pensano ai monumenti storici come a delle realtà statiche e per questo poco attraenti.»

Banditore e tamburi percorreranno spiaggia Pietrenere e Raganzino preannunciando gli spettacoli che interesseranno, in prima e tarda serata, il piazzale antistante e l’interno dell’antico edificio. Un simbolico «Caronte», vestito da Bernardo Cabrera accompagnerà i visitatori all’interno della Torre, nella quale verrà allestita una mostra di riproduzioni medievali con armi del XI-XV secolo e strumenti musicali. Le musiche medievali del maestro Giuseppe Severini, faranno il resto, offrendo un quadro d’insieme di quella che poteva essere la vita all’interno dell’antico edificio.

«L’evento proposto ha l’obbiettivo di contribuire alla promozione di quel turismo culturale fino ad ora poco valorizzato a Pozzallo.- dice Sulsenti- Una manifestazione che pensiamo già di riproporre insieme a Modica durante il prossimo Eurochocolat, così da ricongiungere lo storico monumento a quelle che sono le sue antiche origini direttamente collegate alla Contea.»

Due giorni nel «Segno di Cabrera», dunque, che consentiranno al passato di riemergere e al monumento di rinascere. Oggi non è più l’antico palazzo-torre del ?400, né il baluardo del Mediterraneo. Circondato interamente da pubs e da musica assordante spesso ci si dimentica della sua importanza che, per due giorni, ritornerà quella di un tempo, affascinando i tanti visitatori che forse, d’ora in poi, gli riserveranno il rispetto che merita.

(Nella foto in alto da sx Roberta Trovato, la soprintendente Vera Greco e il sindaco Peppe Sulsenti)