Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:47 - Lettori online 1071
POZZALLO - 21/07/2008
Attualità - Pozzallo - L’organismo chiede un incontro urgente

Pozzallo: Ascom chiama Sulsenti

Lamentata la scarsa considerazione della giunta Foto Corrierediragusa.it

L’Ascom di Pozzallo, con in testa il suo presidente, Paolo Sotgiù, chiede un incontro urgente col sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti e con gli assessori che hanno la delega allo sviluppo economico della città. Motivo dell’incontro, creare una sinergia fra l’associazione commercianti e l’amministrazione al fine di potenziare i servizi e l’immagine del territorio. Sinergia che, a detta di Sotgiù, ad oggi, non è mai stata auspicata dall’attuale amministrazione.

"Chiederò al sindaco ? ha detto Sotgiù ? le motivazioni su alcune voci che mi sono arrivate, tipo lo spostamento del mercatino di Viale Australia, che si svolge l’ultimo sabato del mese, presso la nuova destinazione che dovrebbe essere il Largo dei Vespri Siciliani e, non ultimo, le motivazioni di tutti questi «sensi unici» sparsi per la città che hanno generato una confusione senza precedenti". Sotgiù, inoltre, lamenta la mancata partecipazione dell’Ascom nelle decisioni più importanti per la città di Pozzallo, dichiarando che "non si va da nessuna parte ? dice Sotgiù ? se si fa il muro contro muro".

Sulla paventata chiusura di C. Vittorio Veneto, Sotgiù puntualizza in merito alla questione: "E’ nostra intenzione, altresì, smentire alcune voci ? afferma lo stesso Sotgiu ? secondo cui i commercianti sarebbero contrari alla chiusura di corso Vittorio Veneto nelle ore serali. Vogliamo altresì porre l’attenzione sulla raccolta differenziata di cui si era già discusso tra le parti e per la realizzazione della quale avevamo fornito la nostra piena collaborazione e disponibilità per un maggiore coinvolgimento della categoria. Si era parlato, in proposito, del varo di un progetto di cui allo stato attuale non si conosce alcunché". Progetto della differenziata che doveva partire, per i soci dell’Ascom, a metà febbraio e di cui ancora non si conoscono pienamente i particolari.