Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1265
POZZALLO - 15/07/2008
Attualità - Pozzallo - Colori sgargianti e tanta allegria: la nostra photogallery

"Folklore di Sicilia": i carretti siciliani sfilano a Pozzallo

Turisti e residenti estasiati dal simbolo della Sicilia dal vivo Foto Corrierediragusa.it

Carretti siciliani in sfilata a Pozzallo per la manifestazione «Folklore di Sicilia», evento che ha visto indiscussi protagonisti ben 10 carretti siciliani provenienti da tutta la Regione.

I carretti hanno attraversato in corteo tutte le principali vie di Pozzallo per poi sciogliere la carovana e posizionarsi ciascuno in un diverso punto strategico, dove in tanti hanno approfittato per scattare foto ricordo.

Uno spettacolo per i turisti presenti alla manifestazione, di certo stupiti nel vedere dal vivo l’antico simbolo della nostra sicilianità nel mondo, souvenir immancabile per chi ha visitato la nostra terra e vuole portarsene un pezzo con sé.

Decorati interamente a mano con tonalità sgargianti che ricordano il calore della nostra terra dove, come in passato, vengono rappresentate storie epiche di origine medievale, personaggi mitologici o fantastici, pitture che rendono diverso e nello stesso tempo inconfondibile ogni carretto.

Tra le curiosità degne di nota, pare che i disegni che decorano i carretti siciliani

fossero il modo per diffondere e far conoscere alla gente del popolo, all’epoca perlopiù analfabeta, la storia e i fatti di cronaca del tempo.

Una sorta di quotidiano dell’epoca che, come in passato, continua ad affascinarci e ad esportare nel mondo tutto ciò che di più buono la Sicilia incarna.

In tarda serata, per restare in tema, si è svolto in Piazza delle Rimembranze lo spettacolo «Stasera vi cuntu na storia» del cantastorie Pippo Cardello.