Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1045
POZZALLO - 08/04/2015
Attualità - Aumentano le famiglie che versano in stato di povertà

E´ stata una Pasqua serena per tutti con Fondazione Ciurciù

Con questa iniziativa, si è solo sperato di dare una piccola possibilità di serenità a quanti stentano ad arrivare a fine mese Foto Corrierediragusa.it

Ancora solidarietà, ancora tante famiglie che hanno trascorso la Santa Pasqua nel segno della Fondazione «Iolanda e Francesco Ciurciù». I prodotti scelti hanno consentito di preparare 43 «pacchi dono» (pari a mille e 300 kg di prodotti alimentari) che in questi giorni di festività i vertici della Fondazione hanno distribuito ad alcune famiglie e persone in carico alle parrocchie del Comune e che vivono la quotidianità con estrema difficoltà. "In un momento difficile come questo – dichiara il presidente della Fondazione, Giovanni Ciurciù – il nostro pensiero non può non andare alle persone che ogni giorno vedono mortificata la loro dignità, spesso a causa della perdita del lavoro. Ringrazio il signor Giacomo Vaccaro della Conad di Pozzallo per la collaborazione dimostrata nel preparare i pacchi in tempi molto ristretti e per l´efficace programmazione attuata per la positiva conclusione dell´iniziativa".

Il lavoro di questi mesi della Fondazione ha fatto emergere che il numero delle famiglie in situazione di povertà nel nostro paese è in forte aumento. Con questa iniziativa, si è solo sperato di dare una piccola possibilità di serenità a quanti stentano ad arrivare a fine mese. Per rispondere alle istanze sempre più stringenti di inclusione socio – lavorativa della comunità locale, occorre senza dubbio creare in futuro un’azione sinergica di grande solidarietà, da realizzare attraverso un lavoro di rete tra Comune, associazioni di volontariato, parrocchie e la stessa Fondazione.
L’obiettivo è di aiutare concretamente chi ha veramente bisogno. La Fondazione, nella persona del suo Presidente e dei membri del Consiglio di Amministrazione, è al lavoro per avviare un serio lavoro di concertazione al fine di condividere, programmare e realizzare interventi integrati di sostegno sociale e materiale in favore di soggetti a rischio di emarginazione ed esclusione sociale.