Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 950
POZZALLO - 07/04/2015
Attualità - Il prestigioso riconoscimento delle "Bandiere verdi"

Ben 6 spiagge a misura di bimbo nel territorio ibleo

Sono gli arenili ottimali per gli "under 18" Foto Corrierediragusa.it

Il territorio ibleo ha ben 6 spiagge insignite del prestigioso riconoscimento delle «Bandiere verdi», gioielli sulla mappa del mare italiano a misura di «under 18». Ben 141 pediatri, in tutta Italia, hanno votato dodici spiagge siciliane dove i bambini possono divertirsi e trovare diverse strutture pensate per la famiglia: ristoranti, pizzerie, gelaterie e parchi giochi per l’intrattenimento di bambini e adulti. Quest´anno, la spiaggia di Pietrenere, per la prima volta, ottiene l´ambito premio. Premiate anche le spiagge di Casuzze, Punta Secca e Caucana (Santa Croce Camerina), Santa Maria del Focallo (in territorio ispicese) e la spiaggia di Scoglitti (frazione di Vittoria).

L’indicazione della commissione che ha scelto le località «da bandiera verde» è stata quella di preferire le località attrezzate, in cui i genitori possano divertirsi, incontrare amici o prendere un aperitivo mentre i bambini sono «al sicuro», impegnati tra parchi giochi e attrezzature ad hoc in tutta sicurezza. La scelta delle nuove spiagge, come è avvenuto negli ultimi anni, è stata effettuata dall´elenco delle località a cui nel 2014 era stata assegnata la «Bandiera blu» della Fee e che non avessero ricevuto già la bandiera verde. Un successo, per l´unico comune rivierasco della provincia iblea, che ricalca la rinomata accoglienza turistica dei pozzallesi tra tradizione e innovazione.

In attesa della tredicesima «Bandiera Blu» della Fee (a metà maggio, i nomi dei Comuni vincitori), la città di Pozzallo è stata presa d´assalto, in questi giorni, da molti turisti che trascorreranno le festività pasquali in città. Il «boom» delle prenotazioni, comunque, è per la fine del mese, quando arriveranno gli iscritti alla Triplice sindacale per il Primo Maggio. Da una stima effettuata a palazzo La Pira, si prevede l´arrivo di non meno di venti mila persone. Alcune strutture turistiche non accettano più prenotazioni per la prima settimana di maggio. Un «sold-out» (e un ritorno positivo d´immagine) che dovrebbe far ben sperare per i mesi successivi.