Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 981
POZZALLO - 29/03/2015
Attualità - Saranno distribuiti pacchi alimentari

Pasqua serena per gli indigenti con la Fondazione Ciurciù

"Non possiamo sentirci estranei alla grave situazione di bisogno" dichiara il presidente della Fondazione, Giovanni Ciurciù Foto Corrierediragusa.it

Anche nel giorno di Pasqua, a servizio della comunità pozzallese. La Fondazione «Iolanda e Francesco Ciurciù», nelle persone del presidente Giovanni Ciurciù (foto) e dei cinque rappresentanti del Consiglio di Amministazione, donerà i pacchi alimentari alle famiglie di Pozzallo che versano in gravi difficoltà economiche. La donazione segue l´iniziativa intrapresa dalla Fondazione nel periodo di Natale. A dicembre, difatti, la stessa Fondazione è riuscita a donare più di cento pacchi, distribuendo tremila e 300 chilogrammi di prodotti alimentari a tante famiglie bisognose.
Una campagna benefica che se da un lato mostra lo sguardo rivolto dalla Fondazione pozzallese alla realtà locale dall’altro conferma lo stato di bisogno di molte famiglie colpite dalla crisi e precipitate in uno stato di indigenza.

"Non possiamo sentirci estranei alla grave situazione di bisogno – dichiara il presidente della Fondazione, Giovanni Ciurciù - che sta colpendo migliaia di famiglie e anziani in Italia. Certo, i pacchi da donare sono solo una piccola risposta al bisogno di aiuto, ma contiamo sulle donazioni dei cittadini che vogliono aderire alla nostra iniziativa. Con l´aumento dei cittadini che nella nostra regione ricevono pacchi alimentari o pasti gratuiti attraverso i canali no profit, poi, è importante dare un segnale di vicinanza alla nostra comunità. E noi continueremo a farlo anche in futuro, anche per le prossime festività".

Chiunque voglia aderire all´iniziativa, può farlo contattando lo 0932-956267 (ore ufficio). La Fondazione, inoltre, sta continuando il lavoro propedeutico alla realizzazione di una struttura da adibire a centro per disabili, da ubicare presso l´ex Colonia Marina, sita sul lungomare Pietrenere.