Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 932
POZZALLO - 30/01/2015
Attualità - Le promesse del commissario straordinario Cartabellotta

Otto milioni per unire Pozzallo ad autostrada

Si inseriscono altre tessere nel mosaico della costruzione di infrastrutture autostradali adeguate per una regione che si vuole avvicinare agli standard europei Foto Corrierediragusa.it

Otto milioni di euro da investire per la bretella di collegamento che unirà la città di Pozzallo all´autostrada Rosolini-Gela di prossima realizzazione. Soldi che il Comune di Pozzallo aspetta in parte (5 milioni di euro) dal 2009 e che la Provincia di Ragusa, nella persona del commissario straordinario Dario Cartabellotta, ha promesso saranno stanziati a breve, con un´aggiunta di altri 3 milioni di euro. Si inseriscono altre tessere nel mosaico della costruzione di infrastrutture autostradali adeguate per una regione che si vuole avvicinare agli standard europei. Nel 2009, la Provincia regionale di Ragusa aveva richiesto al Cas di inserire nel progetto di prolungamento dell’autostrada la sistemazione della S.P. 46 Ispica-Pozzallo nel tratto che si snoda dal casello di Ispica fino alla circonvallazione Asi di penetrazione al porto di Pozzallo, mettendo a tale scopo a disposizione del Consorzio il progetto generale che la stessa Provincia aveva già predisposto. Anni di silenzio e pastoie burocratiche, poi, hanno fatto il resto. Ora, si punta decisamente all´ammodernamento del tratto autostradale, in considerazione dei futuri traffici turistici legati anche all´attracco di navi da crociera, così come promesso dal primo cittadino di Pozzallo, Luigi Ammatuna.

I 5 milioni di euro giungono a Pozzallo grazie ai fondi ex Insicem. Soldi che serviranno anche per alcune migliorie promesse dallo stesso Cartabellotta quali la richiesta di asfaltare il tratto stradale, gravemente compromesso, che dal viale dei Vespri Siciliani conduce al porto di Pozzallo. Inoltre, vista la possibilità sempre più concreta dell’attracco di navi da crociera in un prossimo futuro presso il Porto di Pozzallo, è stato richiesto anche di occuparsi della costruzione di una tensostruttura per accogliere i turisti al momento dello sbarco. Infine, una richiesta di asfaltare il tratto che dal piazzale antistante il centro di prima accoglienza conduce alla spiaggia di Maganuco, ad oggi strada sterrata e senza alcuna indicazione stradale. In questo tratto, si procederà alla illuminazione e alla costituzione di una pista ciclabile, come avvenuto nel tratto che da Marina di Modica conduce a Sampieri.