Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 645
POZZALLO - 25/01/2015
Attualità - Il futuro della struttura d’accoglienza non è affatto segnato

Sono arrivati i soldi per gli operatori del Cpa di Pozzallo

Si sta pensando di ottimizzare la convenzione fra Comune di Pozzallo e Prefettura di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

Tre mensilità per gli operatori che ne vantano in totale ancora sei. É il risultato che i lavoratori delle cooperative che operano al Cpa hanno raggiunto grazie alla mediazione del prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, con gli uffici del Ministero dell´Interno. Una boccata d´ossigeno per i quasi 60 operatori, molti dei quali sono intervenuti ad un incontro avuto a Ragusa alla presenza anche del primo cittadino di Pozzallo, Luigi Ammatuna. Soldi che saranno introitati dai lavoratori non appena ci sarà la disponibilità di cassa da parte dell´Ente comunale. Soldi che erano stati richiesti dagli operatori con una missiva inviata in Prefettura nei giorni scorsi. Vardè non ha voluto perdere tempo e ha convocato tutti negli uffici della Prefettura. In poco meno di una settimana, la vertenza è stata risolta con buona pace di tutti.

Ammatuna, nel corso dell´incontro, ha precisato che, non appena il Ministero avrà erogato la somma destinata all´Ente, i lavoratori potranno ricevere quanto promesso. Entro una settimana, comunque, si stima che le somme saranno erogate.

Si è discusso anche del futuro del centro di prima accoglienza, chiuso, ad oggi, per alcuni interventi di manutenzione. L´acqua calda sembra che arriverà martedì prossimo, giorno in cui si aspetta l´arrivo del boiler da destinare alla struttura portuale. In più, si sta pensando di ottimizzare la convenzione fra Comune di Pozzallo e Prefettura di Ragusa. Il fenomeno migratorio parte da febbraio e finisce a novembre, non più solo per i tre mesi estivi. Ottimizzare il vestiario (in base alla stagione), migliorare il servizio, una migliore sinergia fra le parti (Comune, Prefettura e gestore del centro), fra i punti salienti che saranno trattati nei prossimi giorni.

Intanto, venerdì sera, presso il centro Com, sono state effettuate le elezioni in merito ai volontari della Protezione Civile. Il sindaco Ammatuna, con gli assessori Giorgio Scarso e Francesco Ammatuna, è intervento per dare un saluto a tutti i volontari. Il vice sindaco, assessore al ramo, Francesco Gugliotta, il comandante della polizia municipale, Nunzio Distefano, e l´ispettore scelto, responsabile del servizio della protezione civile, Emilia Pluchinotta, hanno presenziato allo svolgimento delle elezioni. Sono stati eletti il coordinatore Salvatore Giunta, il vice-coordinatore Cristian Ammatuna, la segretaria Pinella Manfrè e il magazziniere Ludovico Susino. La protezione civile di Pozzallo lavora da tempo immemore e con spirito di abnegazione per garantire un servizio utile a quanti sbarcano dalle coste africane.