Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 697
POZZALLO - 24/10/2014
Attualità - Si tratta di padre Rosario Gugliotta

Frate pozzallese custode della culla del francescanesimo

Gli è stato affidato il santuario della Porziuncola di Santa Maria degli Angeli ad Assisi Foto Corrierediragusa.it

E´ considerata la culla del francescanesimo e, in Italia, è uno dei luoghi più visitati dai fedeli cattolici (e non solo). Il santuario della Porziuncola di Santa Maria degli Angeli, ad Assisi, ha un nuovo custode. Si tratta del frate originario di Pozzallo, padre Rosario Gugliotta (foto), che succede all´oramai ex custode, in procinto di divenire vescovo della diocesi di Tortona, padre Vittorio Viola. "E´ un incarico impegnativo – esordisce padre Gugliotta, contattato telefonicamente – che comprende anche la responsabilità della basilica. Una gioia immensa per me, visto che ho trascorso 12 anni all´interno della stessa basilica con altri incarichi. La Porziuncola è considerata un luogo di pellegrinaggio che richiama anche tanti pellegrini per l’indulgenza del «perdono» che viene concessa a tutti coloro che vi entrano".

Fiero delle proprie origini siciliane, fra Rosario Gugliotta ricorda un altro pozzallese che ha scelto di divulgare la Parola di Dio lontano dalla sua terra, Giorgio La Pira, "anche se il paragone – ha detto il frate francescano – è decisamente ardito. Con La Pira, ho in comune il senso dell´accoglienza, tipico della cultura francescana e con la quale Giorgio La Pira riuscì a mettere d´accordo molti potenti della Terra".

Solo un anno fa, papa Bergoglio ebbe modo di visitare la Porziuncola e di dialogare con molti frati francescani, fra cui padre Rosario Gugliotta. "E´ un uomo straordinario - ha detto il frate - E´ molto in sintonia con il credo francescano. E´ un uomo molto umile, dote primaria per chi indossa il saio". A fine agosto, un altro frate francescano pozzallese, residente in Umbria, è diventato rettore del seminario dei Frati studenti ad Assisi, padre Giuseppe Renda.