Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 531
POZZALLO - 08/06/2008
Attualità - Pozzallo - La Cisl ha incontrato i vertici di "Edison" e "Cosulich"

I 25 operai della piattaforma non perderanno il lavoro

Avola: "Abbiamo preso atto delle rassicurazioni delle 2 società" Foto Corrierediragusa.it

I livelli occupazionali saranno garantiti anche dopo il distacco e il "pensionamento" della "Vega Alfa". Lo assicura il segretario generale della Cisl Giovanni Avola (nella foto), dopo il positivo esito dell´incontro tra il sindacato,l’ufficio provinciale del lavoro e i rappresentanti della "Edison" e della "Cosulich", che gestiscono la piattaforma petrolifera fissa e la nave cisterna galleggiante.

La tutela dei livelli occupazionali è stata quindi garantita anche dopo la prossima rimozione e vendita dell’attuale natante, dove lavorano 25 operai. "Le positive risultanze dell’incontro - dice Avola - hanno ristabilito un clima di serenità tra i lavoratori che vedevano compromesso il posto di lavoro, sia sotto l’aspetto occupazionale ma anche di garanzia al reddito, in quanto tra il periodo di rimozione della "Vega Alfa" e l´individuazione del nuovo gestore, di cui la "Edison" si sta occupando con apposite procedure, saranno garantiti i livelli retributivi anche tramite l’utilizzo del fondo nazionale marittimi".

La "Edison" si è impegnata a vincolare il nuovo gestore al reintegro del personale che, all’atto della rimozione sarà licenziato e, cosa più importante, continuerà la produzione.

E’ stato concordato tra l’altro che le parti si reincontreranno in sede aziendale per monitorare e verificare l’evoluzione della problematica, unitamente alla "Edison" e alla "Cosulich", ognuno per le proprie competenze.