Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 867
POZZALLO - 27/05/2008
Attualità - Pozzallo - L’assessore replica al segretario Pd Ennio Ammatuna

Pozzallo: Avveduto sulla pulizia spiagge

"L’amministrazione è intervenuta su queste problematiche" Foto Corrierediragusa.it

L’assessore all’ecologia del comune di Pozzallo, Angelo Avveduto (nella foto), risponde alla lettera di Ennio Ammatuna. L’esponente del Partito Democratico aveva criticato la vigente amministrazione sulle problematiche inerenti la pulizia delle spiagge Raganzino e Pietrenere, le quali, a sentire Ammatuna, non sono adeguatamente pulite e pure a rischio infezione.

Avveduto sottolinea l’intervento dell’amministrazione per queste problematiche. "Tre giorni fa ? dichiara Avveduto - abbiamo fatto dei lavori per la pulizia della spiaggia di Pietrenere, qualche giorno fa abbiamo predisposto dei lavori di pulizia anche per la spiaggia di Raganzino. Se Ammatuna denuncia qualche lacuna, fa bene. Ma lo deve fare con cognizione di causa. Se no, sembra che stia su Marte. Lanciare questi proclami a pochi giorni dall’inizio dell’estate, è del tutto fuori luogo. Si rischia di pregiudicare una stagione intera per quanti, e sono tanti i commercianti, aspettano l’estate per avviare definitivamente le loro attività. ? da irresponsabili un atteggiamento del genere, anche perché posso testimoniare che le spiagge sono pulite", conclude l’assessore.

Ma quali interventi sono stati fatti e quali saranno da fare per il futuro? L’assessore Avveduto spiega quanto fatto. "D’accordo con la ditta Busso ? dice Avveduto ? abbiamo predisposto un piano di pulizia straordinaria per le spiagge, in vista della stagione estiva. Anche perché, a breve, verranno gli ispettori della Fee, quelli della «Bandiera Blu», e non possiamo certo far vedere quello che alcuni vanno predicando da tempo. Per il futuro? Ogni sette/dieci giorni, garantisco, per tutto il periodo estivo, una pulizia capillare delle spiagge, in modo tale che anche lo stesso Ammatuna e tutti gli amici del Pd possano trascorrere una serena estate".

Ennio Ammatuna controbatte sulla vicenda della pulizia delle spiagge. Nel «batti e ribatti» di reciproche accuse (fra lo stesso Ammatuna e l’assessore all’ecologia del Comune di Pozzallo, Angelo Avveduto) sulla poca attenzione che l’amministrazione dedica alla pulizia delle spiagge, il segretario cittadino del Pd torna a puntualizzare che sono stati gli stessi cittadini a rivolgersi a lui per chiedere che il Partito Democratico scenda in campo per ottenere spiagge meno sporche.

"All’assessore Avveduto ? scrive Ammatuna - dovrebbe sembrar strano che un incontro sia stato chiesto al sottoscritto e agli amici del partito che rappresento, anzichè rivolgersi direttamente a chi istituzionalmente dovrebbe provvedere, anche senza essere stimolato dalla cittadinanza, a risolvere tempestivamente problemi poi non così insormontabili. Allo stato attuale, rimane la sporcizia ed il degrado delle spiagge, soprattutto quella di Raganzino, già domenica affollate di turisti e cittadini pozzallesi; mancano i servizi elementari: docce e passerelle; ciò che si ravvisa è solo una totale dimenticanza dei punti nevralgici della città, biglietto da visita per chi vuole trascorrere liete giornate nella nostra splendida città".

Ammatuna assicura che è già pronto un «book» fotografico da far vedere alla cittadinanza sulla sporcizia che impera nelle due spiagge cittadine, a suffragio di quanto detto alcuni giorni fa, e rilancia proponendo una «giornata ecologica» che lo stesso partito di centrosinistra organizzerà, nei prossimi giorni. "Il Partito Democratico ? dice Ammatuna - assieme ai movimenti che vorranno parteciparvi, organizzerà una «Giornata Ecologica» e, con l’ausilio di cittadini volenterosi, completamente gratis, andremo a pulire direttamente dove ce ne sarà bisogno, credendo di rendere un servizio umile alla nostra città".