Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 878
POZZALLO - 14/03/2014
Attualità - Il sito deve essere messo in sicurezza

Torre Cabrera chiude per crolli interni

I vertici della Soprintendenza hanno chiesto al primo cittadino Luigi Ammatuna di voler occuparsi della sorveglianza del sito Foto Corrierediragusa.it

La torre Cabrera (foto) chiude. Da lunedì scorso, l´antico Caricatore, costruito nel primo quattrocento per volere del conte di Modica, Bernat Cabrera, e di proprietà del Demanio regionale, ha chiuso i propri battenti a causa di alcuni crolli che hanno interessato una parete. Niente di grave, come hanno segnalato da palazzo la Pira, ma la prudenza, in questi casi, è d´obbligo. É stata la Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa ad inviare un fax al sindaco Luigi Ammatuna e all´assessore comunale al Turismo, Marco Sudano, al fine di comunicare l´avvenuta chiusura. "Per motivi di sicurezza – è scritto nel fax – la Sopraintendenza si vede costretta ad interdire l´accesso al pubblico della torre Cabrera. Quanto sopra, nelle more della realizzazione degli interventi di messa in sicurezza del monumento, per i quali si è già fatta richiesta di finanziamento al Superiore Assessorato".

I vertici della Soprintendenza hanno chiesto al primo cittadino Luigi Ammatuna di voler occuparsi della sorveglianza del sito, visto che i pochi dipendenti che, fino a sabato scorso hanno svolto servizio dentro il Caricatore, sono stati trasferiti altrove. La Soprintendenza ha chiesto sporadici sopralluoghi presso lo storico sito, incarico, questo, da affidare ai vigili urbani del Comune.

Sui tempi di riapertura del sito, non c´è comunque certezza. I responsabili della Soprintendenza avrebbero garantito al primo cittadino di Pozzallo la riapertura del Caricatore prima dell´inizio della stagione estiva. Chi, invece, ha fatto un sopralluogo presso il sito ha fatto capire che, se non verranno stanziati presto i soldi per la messa in sicurezza, il sito resterà chiuso per l´intero anno. E sarebbe davvero un peccato visto l´alto numero di visitatori che, nel corso degli ultimi anni, ha fatto registrare il «vecchio» Caricatore. Più di venti mila visite (non c´è biglietto da pagare all´ingresso della Torre) lo scorso anno, che si sommano ai numeri lusinghieri fatti registrare negli anni trascorsi. La citta di Pozzallo perde indubbiamente uno dei suoi feudi turistici di primo piano.

Da palazzo La Pira, la consapevolezza di avere le mani legate. "Il monumento – dicono – non è di nostra competenza". Operatori turistici e albergatori sperano che la Sopraintendenza iblea si attivi nel più breve tempo possibile.