Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 830
POZZALLO - 16/02/2014
Attualità - In attesa della decisione definitiva sul ricorso

La Tarsu a Pozzallo per ora non si paga: tutto sospeso

E’ l’effetto della sentenza del tribunale amministrativo di Catania Foto Corrierediragusa.it

"In attesa della decisione definitiva sul ricorso, l’Amministrazione Comunale, in ossequio al provvedimento del Tar, non attuerà procedimenti di riscossione autoritativa della tassa. Per quanto concerne, invece, i cittadini che hanno già effettuato il pagamento, nel caso in cui gli atti vengano annullati, verranno studiati, se necessario, meccanismi di compensazione che consentiranno il recupero di quanto eventualmente pagato in eccedenza. Nel ribadire l’impegno dell’amministrazione a risanare le finanze del Comune, ma l’assoluto rispetto delle norme di legge e delle decisioni dell’autorità giudiziaria amministrativa, si sottolinea che la pur pesante imposizione fiscale dalle tariffe Tarsu 2013, era ed è finalizzata a raggiungere obiettivi di decoro urbano e di tutela del territorio che indirettamente si ripercuotono sull’immagine della città e su tutta la sua economia".

Dopo la sentenza del tribunale amministrativo di Catania e dopo i commenti dei vari esponenti che hanno portato avanti la battaglia contro gli aumenti della Tarsu, giunge anche il parere del primo cittadino, Luigi Ammatuna. In attesa della sentenza definitiva che sancirà molto probabilmente il ritiro della delibera, l´amaro in bocca per il primo cittadino è palese. A palazzo La Pira, difatti, la delusione è lampante. Le dichiarazioni di Ammatuna, nei giorni scorsi, erano improntate al sicuro successo contro chi aveva protestato. Adesso, invece, si stanno predispondendo le modalità per il rimborso per chi ha già pagato. Nonostante tutto, il sindaco Ammatuna si dice convinto di voler continuare a lavorare per la città. La sfiducia, però, mina i rapporti con la cittadinanza. Ammatuna ha perso, a sentire i pozzallesi, credibilità e smalto. Si ha l´idea che, da un momento all´altro, lo stesso Ammatuna possa staccare la spina e mandare tutti al voto anticipato.

Inutile dire che l’incredibile notizia della bocciatura della delibera, invece, ha fatto immediatamente il giro del paese per la felicità di molte famiglie.