Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1114
POZZALLO - 15/05/2008
Attualità - Pozzallo - Novità per la Sezione Operativa Navale

Interventi a 360 gradi per la
Guardia di Finanza "di mare"

Estensione delle competenze di Polizia giudiziaria e tributaria anche sulla fascia costiera Foto Corrierediragusa.it

Le Fiamme Gialle di Pozzallo della Sezione Operativa Navale di Pozzallo allargano il loro raggio d’azione. All’attività quotidiana di contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina e ai traffici illeciti in mare, si è aggiunta una nuova voce, dovuta ad alcuni riassetti organizzativi del comparto aeronavale.

Da qualche mese, infatti, le Fiamme Gialle hanno esteso la loro capacità di intervento a competenze di Polizia giudiziaria e tributaria anche sulla fascia costiera, lavorando sinergicamente con i Comandi territoriali del Corpo. A testimonianza di quanto detto, diverse sono state le violazioni in materia di polizia marittima ed ambientale, di lavoro sommerso, di codice della strada e di controlli strumentali che i finanzieri hanno accertato e, successivamente, notificato.

Nei primi quattro mesi del 2008, difatti, sono state contestate 23 violazioni in materia di codice della navigazione, concernenti il controllo del naviglio da pesca, una violazione in materia di lavoro sommerso, 6 violazioni in materia di tracciabilità del pescato, attività eseguite in ottemperanza alla normativa europea, con riferimento al controllo del trasporto e della vendita dei prodotti ittici, 35 violazioni al codice della strada, con il ritiro di 3 carte di circolazione e 2 patenti di guida, 40 violazioni alla normativa fiscale riguardante la vigilanza ed il monitoraggio della circolazione su strada dei beni viaggianti, 6 violazioni per la mancata emissione di scontrini/ricevute fiscali, a seguito di numerosi controlli eseguiti presso esercizi pubblici.

Inoltre, oltre al dato dei migranti arrivati sulle coste iblee (140 immigrati), le Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro di un’area in località Marza, sul litorale del comune di Ispica, adibita a deposito incontrollato di rifiuti, nell’ambito di specifica attività diretta alla salvaguardia del patrimonio paesaggistico/ambientale della costa.