Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1273
POZZALLO - 16/01/2014
Attualità - La prefettura di Roma non ha concesso la certificazione antimafia ad una delle ditte del Consorzio

Stazione passeggeri al porto di Pozzallo: appalto da rifare

Si prevede una spesa di un milione e 531 mila euro grazie ai fondi strutturali del Patto Territoriale di Ragusa e sarà realizzata su un’area di 1744 metri quadrati Foto Corrierediragusa.it

Come è difficile appaltare e completare i lavori. Succede spesso nelle opere pubbliche ed è ancora una volta la vicenda si ripropone perchè dopo la sospensione dei lavori si è arrivati alla rescissione del contratto con la ditta appaltatrice dei lavori della nuova stazione passeggeri di Pozzallo. La Provincia Regionale di Ragusa è stata costretta a farlo nei confronti del Consorzio stabile Aedars di Roma perché una delle ditte del Consorzio è destinataria di un provvedimento antimafia ostativo emesso dalla prefettura di Roma con decreto dello scorso settembre.

I lavori per la stazione passeggeri erano stati consegnati il 20 settembre scorso e già la ditta appaltatrice aveva proceduto alla realizzazione delle strutture di cemento armato, poi il provvedimento della prefettura di Roma arrivato alla fine di settembre nonostante la richiesta della certificazione antimafia, avanzata dalla prefettura di Ragusa già a febbraio dello scorso anno, ha portato alla sospensione immediata dei lavori e successivamente alla rescissione. Ora è in itinere l’aggiudicazione dell’appalto alla seconda ditta in graduatoria.

Il progetto della stazione passeggeri di Pozzallo prevede una spesa di un milione e 531 mila euro grazie ai fondi strutturali del Patto Territoriale di Ragusa e sarà realizzata su un’area di 1744 metri quadrati.