Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 841
POZZALLO - 08/05/2008
Attualità - Pozzallo - Nel corso di una seduta abbastanza movimentata

Il consiglio comunale si occupa dell´addizionale Irpef

Maiolino dissente dalla politica economica del sindaco Sulsenti Foto Corrierediragusa.it

Un nuovo provvedimento sull’addizionale Irpef ed alcune conferme per i pozzallesi, adottati dal Civico Consesso. ? stata, difatti, approvata la conferma delle aliquote e detrazioni Ici, le quali non sono state variate in attesa dell’abolizione dell’Ici della prima casa, come promesso da Berlusconi. Ritoccata verso l’alto solo l’addizionale Irpef. Sono i provvedimenti più rilevanti approvati dal consiglio comunale, martedì scorso.

Non è stata un’adunanza armonica. Si era partiti con la proposta del consigliere di minoranza Pino Asta de «Il Timone» di invitare, a palazzo La Pira, l’onorevole del Pd, Ammatuna, a seguire i prossimi civici consessi al fine di poter iniziare una sinergica collaborazione con la maggioranza. Non sono stati dello stesso parere i consiglieri di maggioranza. Il presidente del consiglio comunale, Fabio Aprile, non faceva neanche discutere in aula il punto approntato da Asta.

Dirà, dopo, il consigliere Vincenzo Pitino (Mpa): "Asta, forse, dimentica che, quando era presidente della regione Sicilia Peppe Drago, Ammatuna si rifiutò di incontrarlo a palazzo La Pira, nonostante parte di quel consiglio non aveva opposto alcun diniego. Nessuno ? ha concluso Pitino ? ha chiuso le porte di palazzo La Pira e Ammatuna, se vorrà, sarà presto il benvenuto".

Si è passati, poi, a discutere dell’addizionale Irpef. L’imposta comunale è aumentata dello 0,45% e passa dal 4,5% al 5,9%. Ritenuta fra le più basse della provincia di Ragusa, la delibera è stata votata solo dalla maggioranza. I consiglieri dell’opposizione, durante la votazione, abbandonavano l’aula, in segno di protesta. Alessandro Maiolino (nella foto), consigliere Sd, dichiara: "Non sono d’accordo con la politica economica di Sulsenti. Si continua a mettere le mani nelle tasche dei pozzallesi, con la scusa delle casse deficitarie. Si devono cercare altre soluzioni".