Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 934
POZZALLO - 13/07/2013
Attualità - Sospesa la protesta dell’occupazione del porto prevista per lunedì

Villaggi turistici: Crocetta convoca

"Finalmente avremo la possibilità di interloquire con Crocetta" dicono i segretari di Cgil, Avola, Cisl, Fracanzino, e Uil, Bandiera Foto Corrierediragusa.it

Nessun sit-in di protesta per i 400 lavoratori dei villaggi turistici. Il governatore Rosario Crocetta ha riferito di voler incontrare la Triplice sindacale iblea al fine di trovare una soluzione al problema. L´incontro è programmato per martedì prossimo, alle ore 18, nel capoluogo siciliano, ed è molto probabile che vi sia anche una delegazione dei lavoratori che, ad oggi, aspettano ancora risposte chiare dalla deputazione politica regionale. E´ stato l’assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Mariella Lo Bello, a comunicare a Giovanni Avola, segretario generale della Cgil di Ragusa, l’appuntamento di martedì. Viene, in questo modo, decisa la sospensione dell’occupazione del porto di Pozzallo, promossa dalle confederazioni sindacati per lunedì 15 luglio e che prevedeva un concentramento dei lavoratori alle ore 17 nell’area portuale. Al governatore Crocetta, i sindacalisti chiederanno di porre in essere le iniziative necessarie per garantire un reddito ai lavoratori e poi cercare di salvare la prossima stagione e ricreare, così, le condizioni per assicurare i livelli occupazionali e lo sviluppo, atteso che l’attività dell’aeroporto di Comiso determinerà condizioni migliori in termini di aumento di ricettività.

"Finalmente avremo la possibilità di interloquire con il presidente Crocetta - dichiarano congiuntamente i segretari di Cgil (Giovanni Avola), Cisl (Giovanni Fracanzino), e Uil (Giorgio Bandiera) - su un tema per il quale la politica non ha mostrato, sinora, particolare interesse e impegno. Quattrocento famiglie sono rimaste senza alcun reddito con una stagione compromessa e senza, al momento, che vi sia una prospettiva credibile di sblocco della situazione".

Sulla vicenda, si registra anche l´intervento della senatrice del Partito Democratico, Venerina Padua. "E´ fondamentale – dice - risolvere questo disastro, pensare sin da ora alla prossima stagione, considerato che ormai quella attuale è andata perduta, e trovare le forme di tutela necessarie per i lavoratori che stanno pagando sulla propria pelle scelte di cui non hanno responsabilità alcuna".

Nella foto di Giovanni Antoci un momento dell´assemblea a Pozzallo