Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1160
POZZALLO - 29/05/2013
Attualità - Novità per il centro diurno e per le strisce blu

Due bandi comunali esitati in pochi giorni a Pozzallo

Ne beneficeranno i cittadini

Due bandi comunali esitati in pochi giorni. É di ieri la notizia che la ditta Esperia 2000, con sede legale a Siracusa, ha presentato l´offerta economicamente più vantaggiosa per il Centro Diurno per i disabili e, pertanto, per i prossimi sette mesi (con opzione per altri sette mesi) succederà alla Genesi di Messina. Termina, in questo modo, un «calvario» durato per quasi due mesi e mezzo. L´amministrazione comunale ha voluto vederci chiaro sulla documentazione giunta a palazzo La Pira, richiedendo per ben due volte chiarimenti su quanto dichiarato. Dopo diverse settimane e l´incontro fra il titolare della ditta e i dirigenti di palazzo La Pira, la «fumata bianca» è arrivata. Adesso, si aspetta la prima riunione fra le parti (ditta Esperia 2000 e Comune) per fare il punto della situazione. La ditta «Genesi» ha lavorato fino a qualche giorno fa grazie ad una proroga «tecnica» controfirmata da un dirigente comunale. A giorni, firmeranno il nuovo contratto di lavoro con la Esperia 2000 i dipendenti che, fino a qualche giorno addietro, erano sotto contratto con la Genesi.

Stesso discorso per le strisce «blu». E´ la cooperativa sociale Agos, con sede legale a Ragusa, la vincitrice del bando comunale. Diciassette le imprese invitate ad inviare il plico al fine di partecipare, solo in cinque hanno risposto all´appello. Oggetto di gara è l´affidamento in concessione del servizio di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento, ubicati nel territorio del Comune di Pozzallo. Si dovrà attendere qualche giorno, così come riferito, per l´inizio del pagamento dei ticket. Non più parcometri, come in passato, oggetto di ripetuti atti vandalici, bensì ausiliari della stessa ditta ragusana con dei «grattini» da posizionare sul cruscotto dell´automobile.