Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1332
POZZALLO - 28/05/2013
Attualità - I dati della relazione sanitaria annuale 2013 sull’anno 2012 dell’Asp 7

Tumori: 39 decessi a Pozzallo nel 2012

Fra i deceduti degli anni trascorsi, difatti, molti hanno lavorato o avuto a che fare con un capannone o una industria della limitrofa Foto Corrierediragusa.it

Sono 39 le persone decedute a causa di un tumore maligno, nel corso del 2012, residenti nella città marittima. Secondo la relazione sanitaria annuale 2013 sull’anno 2012 dell’Asp 7 di Ragusa, dipartimento medico di prevenzione, la città di Pozzallo detiene il triste primato di incidenza tumorale in provincia. Ventotto gli uomini, undici le donne, passati, purtroppo, a migliore vita. Un «bollettino di guerra» che, nel corso degli ultimi anni, veniva scrupolosamente attenzionato ma che, adesso, pare non interessi nessuno. Eppure, il triste primato è un´assoluta costante della città che conta quasi 19 mila abitanti. Negli anni addietro, difatti, Pozzallo è sempre rimasta sul podio delle città con una incidenza tumorale elevata.

La colpa? E´ della zona industriale, secondo una buona fetta della popolazione locale. Fra i deceduti degli anni trascorsi, difatti, molti hanno lavorato o avuto a che fare con un capannone o una industria della limitrofa zona industriale. Coincidenza, qualcuno dirà. Fatto sta che nessun amministratore locale ha mai chiesto l´intervento delle centraline dell´Arpa al fine di monitorare l´aria che si respira.

Nei giorni scorsi, il primo cittadino Luigi Ammatuna ha scritto proprio all´Arpa al fine di ubicare due centraline (una periferica, un´altra in pieno centro) proprio per dare risposte esaustive alla collettività. "Attraverso questa attività di monitoraggio della qualità dell’aria – afferma Ammatuna – cerchiamo di fare chiarezza su ciò che respiriamo, auspicando che non ci sia nulla di nocivo".

L´ex deputato regionale ed ex sindaco Roberto Ammatuna, invece, chiede di "confrontarsi annualmente con gli specialisti sanitari – dice Ammatuna - per capire meglio le motivazioni dell’elemento delle patologie tumorali. Invitiamo il sindaco ad organizzare al più presto un incontro con i responsabili del dipartimento medico di prevenzione dell’Asp di Ragusa per capire meglio cosa sta accadendo nella nostra città. Lo stato di salute e la vita sono beni supremi che bisogna salvaguardare e ognuno di deve fare la propria parte".