Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1037
POZZALLO - 10/05/2013
Attualità - Una nuova abitazione, in prossimità della via Einaudi, è stata messa a disposizione della donna

Trovata una sistemazione per la mamma di 2 figli disabili

Emergono, nel frattempo, altri particolari sulla vicenda, forniti da un comunicato diffuso da palazzo La Pira

E´ stata trovata una soluzione per la famiglia (madre e due figli disabili di 29 e 31 anni) che è stata sfrattata nella mattinata di giovedì. Una nuova abitazione, in prossimità della via Einaudi, ha permesso alle tre persone di trovare riparo per la notte, senza dover ricorrere, com´era stato riferito in un primo momento, al trasferimento della casa del fratello della donna, in quel di Rosolini. Una soluzione trovata in tempi celeri dal vicesindaco Francesco Gugliotta, il quale non ha perso tempo nel ricollocare i tre individui.

Emergono, nel frattempo, altri particolari sulla vicenda, forniti da un comunicato diffuso da palazzo La Pira. "Già ieri, subito dopo lo sfratto, – continua Smarrocchio – la famiglia è stata trasferita nella nuova abitazione, dove ha trascorso la notte, dal momento che proprio i servizi sociali si sono immediatamente attivati per l’allaccio dell’acqua e della luce. I servizi sociali non possono interrompere le procedure di sfratto, andando contro la legge, ma possono cercare tutte le soluzioni atte a risolvere le varie questioni, così come è avvenuto in questo e in altri casi, in cui si lavora in silenzio, proprio per tutelare le famiglie in difficoltà. Tutta l’amministrazione comunale si è resa disponibile a risolvere immediatamente il caso ed è stata trovata una soluzione idonea che ha soddisfatto anche la famiglia sfrattata. È stato ottenuto un ottimo risultato, ma siamo rammaricati per lo sciacallaggio mediatico di chi, non conoscendo i fatti, ha scritto cose non corrispondenti a verità. L’Amministrazione Comunale è a favore della corretta informazione; pertanto, d’ora in avanti, nel caso in cui verranno scritti articoli giornalistici non rispondenti al vero, si tutelerà rispetto a quanti tentano maldestramente di screditarla, anche facendo ricorso alle vie legali".