Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 801
POZZALLO - 31/01/2013
Attualità - "Colpo di mano" del sindaco Ammatuna

Clamoroso a Pozzallo: i rifiuti li gestirà la "Dusty"

Tutto questo sebbene il Tar di Catania si sia pronunciato lo scorso 17 gennaio procrastinando a dicembre la sentenza sulla vicenda «Geo Ambiente» che riguarda l’appalto della raccolta dei rifiuti

Colpo di scena. Sebbene il Tar di Catania si sia pronunciato lo scorso 17 gennaio procrastinando a dicembre la sentenza sulla vicenda «Geo Ambiente» che riguarda l´appalto della raccolta dei rifiuti in città, ieri il sindaco Luigi Ammatuna ha dato mandato all´ufficio ecologia di procedere all’assegnazione dell’appalto come da bando di gara, avendo acquisito conformi pareri legali. Ammatuna, forte dell´ordinanza del Tar che ha fissato l´udienza di merito, attraverso apposita direttiva, non ha voluto perdere un giorno in più, mettendo alla porta la ditta di Belpasso. I vertici della Dusty, la ditta che ha vinto l´appalto qualche settimana addietro, saranno ricevuti domani mattina presso il Centro Provinciale per l’impiego, sede di Ragusa, dove firmeranno il contratto che li legherà al Comune rivierasco.

Grande, invece, è stato lo stupore negli ambienti della «Geo» in quel di Belpasso. Bocche cucite, nessuno ha voluto parlare ma è atteso in giornata un comunicato stampa dove i vertici aziendali metteranno da parte, molto probabilmente, gli appelli al buonsenso diffusi in questi giorni e lanceranno l´ennesimo guanto da sfida ad Ammatuna e soci.

La «Geo», fino a ieri, aveva dato credito alle istanze del sindaco e della sua Giunta. Era stata rispettata, difatti, l´ordinanza di pulizia delle vie cittadine, emessa dal sindaco la scorsa settimana. Da ieri è ripartita, dopo diversi mesi, la raccolta differenziata e, presso la sede di contrada Gisaro, sarebbero giunti i nuovi cassonetti che l´Amministrazione comunale aveva chiesto.

A giorni, vi sarà il dissequestro dell´isola ecologica, in collaborazione con la Guardia di Finanza, dopo l´incendio e il conseguente sequestro della scorsa estate. La possibilità di poter prenotare il ritiro degli ingombranti presso gli uffici della Geo in corso Vittorio Veneto, cosa che non accadeva da quasi un anno. Infine, la ricerca del dialogo fra le parti piuttosto che i continui «battibecchi». Tutto inutile.

Stupore sì ma anche tanta rabbia per la Geo Ambiente. Da quanto si apprende, però, a pagare le conseguenze di questo ulteriore attrito fra le parti non saranno i dipendenti che ancora aspettano diverse mensilità in arretrato. Domani è previsto un pagamento (una mensilità?) per le unità in forza alla Geo. I vertici della ditta di Belpasso hanno assicurato che i pagamenti saranno effettuati nonostante l´Amministrazione comunale non abbia alcuna voglia di «sotterrare l´ascia».