Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 749
POZZALLO - 05/12/2012
Attualità - L’importo dei lavori da appaltare si aggira sul milione e mezzo di euro

Stazione passeggeri porto Pozzallo: eppur si muove!

Il termine di partecipazione alla gara è fissato per giorno 11 gennaio del 2013

Nove anni dopo la prima riunione indetta dall´allora sindaco Roberto Ammatuna, ieri si è giunto al penultimo atto per quanto concerne la stazione passeggeri insita al porto. Sul sito della Provincia di Ragusa, difatti, è possibile consultare il bando per la realizzazione di un’infrastruttura di assistenza e controllo del sito portuale e degli agglomerati industriali della provincia di Ragusa, specificatamente per la stazione di servizio passeggeri del porto di Pozzallo.

L´importo dei lavori da appaltare si aggira sul milione e mezzo di euro di cui 44 mila euro di soli oneri per attuazione dei piani di sicurezza ordinari, che, però, non sono soggetti a ribasso. I lavori dovranno essere consegnati esattamente un anno dopo dalla data del verbale di consegna dei lavori. A conti fatti, quindi, se non vi saranno intoppi di sorta che ostacoleranno l´iter dei lavori, il taglio del nastro per la Stazione potrà essere effettuato per i primi mesi del 2014. Cioè quando saranno ufficialmente trascorsi più di dieci anni, per una infrastruttura che certamente poteva essere edificata in tempi più celeri. Ma tant´è che, ad oggi, l´importo è stato stanziato (coi fondi del Patto Territoriale) e fra qualche mese andrà in scena l´ultimo atto (si spera) per l´agognata stazione passeggeri con la posa della prima pietra.

Il termine di partecipazione alla gara è fissato per giorno 11 gennaio del 2013 e l’apertura delle offerte, in seduta pubblica presso l’U.R.E.G.A. di Ragusa (l´Ufficio regionale per l´espletamento di gare per l´appalto di lavori pubblici), avverrà il 16 gennaio 2013.

Già lo scorso 10 settembre, nel corso di una conferenza, sono stati acquisiti tutti i pareri necessari, ma non è stato semplice ottenere il risultato che è giunto nella giornata di ieri. Anni di carte bollate, di permessi vidimati per poi essere stracciati, vincoli aggirati con deroghe alle normative vigenti. Nove anni dove, nel contempo, più di 150 mila persone (ogni anno) sono sbarcate da Malta, nella speranza di trovare un sito dove poter cambiare la propria valuta, rinfrescarsi o leggere un giornale in attesa di un imbarco. Ed invece nulla. Occorre, adesso, promuovere una più rafforzata sinergia tra i rappresentanti istituzionali affinchè i tempi di realizzazione dell’opera siano quanto più brevi possibile, ed il Comune di Pozzallo possa ottenere il dovuto ritorno economico, quale, ad esempio, la destinazione della tassa d’imbarco dei passeggeri, così come ha suggerito, qualche settimana fa, il consigliere comunale del partito Democratico, Francesco Ammatuna.