Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1150
POZZALLO - 03/11/2012
Attualità - I negozianti pronti a scendere in piazza

Pozzallo: aumento tasse ai commercianti, è protesta

Gli iscritti alla Confcommercio alzano le voce

Hanno promesso di scendere in piazza se il sindaco e l´amministrazione comunale non ascolterà le loro istanze. Gli iscritti alla Confcommercio alzano le voce dopo l´approvazione degli aumenti delle tasse che riguarda il comparto dei commercianti. "Una mazzata per le tasche dei cittadini e delle attività produttive e commerciali – è scritto in una nota - di cui si poteva fare a meno, senza, peraltro, riscontrare alcun miglioramento della qualità del servizio. Intervenire in questo modo su una già precaria situazione economica dei cittadini significa non considerare il bene della città nel suo complesso. Evitare il dissesto dell’Amministrazione, non considerando quello delle piccole imprese e delle famiglie, non ci sembra una soluzione di buon senso. Le promesse di confronto e partecipazione fatte in campagna elettorale sono state disattese con la decisione unilaterale di aumentare la Tarsu. L’aumento dell´Imu, poi, approvato nel corso dell´ultimo Consiglio Comunale – continua la nota - è un ulteriore balzello che graverà pesantemente sui nostri bilanci".

Al comunicato diffuso da Confcommercio, risponde il vicesindaco Francesco Gugliotta. "Noi siamo per il dialogo – ha detto Gugliotta – e più volte si è ribadito come fra Ente comunale e associazioni di categoria ci debba essere spirito di collaborazione proprio per cercare di venire fuori dalla crisi. Sulle tasse, i commercianti devono capire che siamo l´ultimo anello di una catena dove, sopra di noi, ci stanno Stato e regione Sicilia. Se ci decurtano 1 milione e 600 mila euro, non è certo colpa mia. Ai dirigenti dell´Ascom di Pozzallo che chiedono un incontro, voglio dire che il giorno dopo del mio insediamento, a maggio, ho chiesto io un incontro con l´Ascom di Pozzallo senza, però, aver alcuna risposta né proposta su cosa vogliono fare per il futuro. Il dialogo, da parte dell´Amministrazione, ci sarà sempre ma qualcuno si faccia sentire, perchè è inutile strillare quando si può chiedere il tutto con calma e senza dare agli organi di stampa comunicati improntati alla totale chiusura".

Gugliotta, assessore comunale all´Ecologia, ha riferito di aver assistito all´apertura delle buste per il conferimento temporaneo della raccolta dei rifiuti in città, la terza nel giro di un mese. L´unico plico giunto a palazzo La Pira è stato quello della «Geo Ambiente». "Una «presa per i fondelli», vista la situazione venutasi a creare? - dice Gugliotta – Non lo so e non lo credo ma hanno presentato un plico, quelli della "Geo", nonostante tutto quello che è successo in questi mesi. Ma la gara era aperta a tutti".