Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1079
POZZALLO - 19/10/2012
Attualità - Succede nel plesso scolastico di via delle Filippine

Mamme scoprono siringhe infette davanti alla scuola

Sopralluogo dei carabinieri della Stazione di Pozzallo

Vanno a drogarsi e gettano le siringhe davanti ai plessi scolastici. Amara quanto sconvolgente notizia per alcune mamme del quartiere Raganzino. Il plesso scolastico di via Isole Filippine dove studiano più di cento bambini è balzato agli onori della cronaca, ieri, per un sopralluogo dei carabinieri della Stazione di Pozzallo.

Alcune mamme, che accompagnavano i propri figli a scuola, hanno fatto notare alle forze dell´Ordine come nei pressi dell´istituto scolastico erano ben visibili, due giorni fa, alcune siringhe lasciate per terra. Un numero imprecisato di siringhe che segnalano come sia preoccupante, ad oggi, nonostante il lavoro encomiabile di Carabinieri e Guardia di Finanza, il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in città.

Dalla testimonianza di diverse mamme, pare che alcune siringhe fossero pure sporche di sangue. Una situazione incresciosa acuita anche dallo sciopero degli operatori ecologici che non hanno raccolto i rifiuti nella giornata di ieri. "Il motivo di questo profondo risentimento – hanno detto alcune mamme, ieri mattina - è dovuto dalla vergognosa condizione in cui versa il quartiere: degrado e incuria la fanno da padrone. Non ci sentiamo tutelate. Fatti e circostanze, che ci hanno terrorizzate come madri e indignate come cittadine, ma soprattutto che non possono non essere denunciate visto che il problema è ormai sotto gli occhi di tutti ma qualcuno è incapace di rispondervi efficacemente".

Sono stati i vigili urbani del Comune a rimuovere le siringhe infette, nel tardo pomeriggio di mercoledì. Ieri, alcune mamme, non appena saputa la notizia, si sarebbero rifiutate di inviare i propri figli a scuola. Le stesse chiedono al sindaco Luigi Ammatuna e all´amministrazione comunale maggiore tutela e, secondo quanto riferito, alcune avrebbero pure l´intenzione di manifestare davanti al plesso scolastico, nei prossimi giorni, per denunciare la situazione di degrado che regna sovrano nel quartiere. Nessun bambino, stando alle informazioni raccolte presso l´istituto scolastico, ha avuto modo di entrare in contatto con le siringhe.


continuate...
19/10/2012 | 18.45.04
Salvatore

...continuate pure a dare voti ai soliti lestofanti.
Diciamocela tutta, da Modica nelle ultime decadi non sono usciti fuori dei gran politici. Nè a livello nazionale, figuriamoci a livello regionale. E all´amministrazione comunale, dunque, che pretendete?

Io da Pozzallese non potrei nemmeno parlare, ma voi Modicani, con tutto il ben di dio che vi ritrovate, avete tutto il diritto di prendere a calci le solite facce. Smettetela di votare per chi vi fa la spesa, o vi da una scarpa ora e un´altra dopo aver vinto le elezioni...è una cosa riprovevole.