Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 352
POZZALLO - 04/02/2012
Attualità - Il neo assessore provinciale sulle lamentele dei lavoratori

Caso Security a Pozzallo, risponde Scucces

"Gli addetti al in questione, al momento dell’accettazione dell’incarico, erano a conoscenza della tipologia di lavoro che sarebbero andati a svolgere"

"Gli addetti al in questione, al momento dell´accettazione dell´incarico, erano a conoscenza della tipologia di lavoro che sarebbero andati a svolgere e della possibilità di dover garantire il servizio anche in condizioni meteo avverse, sia nel periodo estivo che invernale". E´ Giovanni Scucces, l´assessore provinciale alla Protezione Civile, a rispondere agli addetti alla Security del porto di Pozzallo, dopo le reiterate richieste di intervento al fine di dotarsi di attrezzature ed abbigliamento consoni per l´attività di sorveglianza al porto. I disagi lamentati riguardano, in particolar modo, la dotazione del DPI (Dispositivo Protezione Individuale) che, secondo quanto riferito dagli addetti alla Security, sarebbe «a dir poco ridicolo» e la possibilità di collocare una struttura amovibile all´interno del porto al fine di potersi riparare da vento e pioggia nel periodo invernale e dall´afa nel periodo estivo.

"A tal proposito – continua Scucces - per quel che concerne la fornitura del Dpi, abbiamo fornito agli addetti della security la dotazione prevista dalla normativa ma, considerato che è intento di questo Ente garantire le ottimali condizioni di lavoro al personale, ho già dato mandato agli uffici di procedere ad un potenziamento dello stesso. Relativamente, poi, alla struttura amovibile è stato più volte chiarito che non è possibile installarla all´interno del porto e, a tal proposito, vorrei precisare che non esiste, in tal senso, alcun benestare dalla Capitaneria di porto di Pozzallo. In ogni caso, sarà intento di questo assessorato migliorare ove possibile le condizioni di vivibilità del personale all´interno della struttura stessa e sarà mio intento effettuare un sopralluogo per avere contezza della reale situazione".

Intanto, da ieri, è tornato al lavoro anche l´addetto che, per 15 giorni, ha lamentato una forte broncopolmonite, a causa delle condizioni meteo avverse. "Speriamo arrivi presto – il commento laconico degli addetti alla Security – quanto promesso dall´assessore Scucces e speriamo che lo stesso possa giungere presto al porto per constatare in quale condizioni lavorative siamo costretti a lavorare".