Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1502
POZZALLO - 02/02/2011
Attualità - Pozzallo: il presidente dell’Asi annuncia i primi interventi con una spesa di 50 mila euro

Alescio a caccia di finanziamenti europei per l´ area di Modica Pozzallo

L’obiettivo è di rendere sicura e più fruibile tutta la zona industriale di contrada Fargione
Foto CorrierediRagusa.it

Rosario Alescio (nella foto) è a caccia di finanziamenti europei. Li insegue per migliorare e rendere più fruibile la zona industriale Modica Pozzallo.

»Non è più tempo di dormire sugli allori. C´è molto da fare, già da questo anno» ha detto il presidente Alescio nel corso di un incontro tenuto in contrada Fargione alla presenza del i direttore dell´Asi, Franco Poidomani, del coordinatore dell´area tecnica, Sergio Salonia, del sindaco di Modica, Antonello Buscema, delll´assessore di Pozzallo, Corrado Coria, e del presidente AssoServizi portuali, Mario Cugno.

L’Asi pensa già ad una serie di interventi urgenti che comporteranno una spesa di cinquantamila euro: l’installazione di telecamere a circuito chiuso per garantire sicurezza e tranquillità alle imprese insediate nella zona industriale, tesa anche a garantire il rispetto dell’ambiente visto che alcune aree sono utilizzate come discariche a cielo aperto.


Rosario Alescio ha anche annunciato la consegna dell´area retro portuale di pertinenza Asi al comune di Pozzallo, in modo che i container, già allocati all´interno del porto, possano trovare una diversa sistemazione, col beneficio di incrementare i numeri per le merci in transito dal porto. Entro l´anno, inoltre, l´Asi punta ad inglobare l´area industriale ispicese nella zona consortile. Fra qualche settimana, l´intero carteggio, già pronto, sarà consegnato alla Regione.

Il 2012 potrebbe essere l´anno buono per creare il polo industriale Modica-Pozzallo-Ispica. Altro obiettivo è quello di arrivare alla revoca del lotto a tutte quelle imprese che non assumono a tempo indeterminato. Alescio ha rivelato che ad un´azienda è stato tolto il lotto, dopo che la stessa aveva assunto i propri dipendenti tutti a tempo determinato. A tal fine, un questionario è stato diffuso fra i 150 capannoni ubicati nell´area industriale.


Il presidente dell´Asi ha garantito che il recente incontro con una delegazione egiziana porterà notevoli vantaggi: «Un´impresa egiziana del metalmeccanico – investirà nella nostra zona, con ricadute occupazionali importanti».


Ci sono inoltre 5 bandi per favorire investimenti privati per 10 milioni di euro per l´energia rinnovabile attraverso il fotovoltaico. I privati investitori, selezionati attraverso la partecipazione al rialzo su una base d´asta di 500 mila euro, saranno chiamati ad impiantare il fotovoltaico sui tetti delle strutture e nelle aree di parcheggio attigue, realizzando coperture utili per riparare dal sole o dalle intemperie le automobili. Il presidnete

Alescio ha scandito anche i tempi degli interventi «Già entro aprile pensiamo che possano essere attivati i primi investimenti»