Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 885
POZZALLO - 22/11/2010
Attualità - Pozzallo giovane interviene sulla problematica

Raganzino degradato, Sudano al sindaco: "Sveglia"!

Per il consigliere "Basta fare una passeggiata al lungomare e ci si accorgerà che l’erba ha raggiunto standard negativi impensabili" Foto Corrierediragusa.it

Il quartiere Raganzino versa nel degrado più totale. Lo sostiene Pozzallo giovane, secondo cui "Nel corso degli anni - si legge in una nota - a più riprese l’amministrazione Sulsenti non ha fatto nulla per la riqualificazione della zona. Si è anche parlato di progetti faraonici, di mega strutture da realizzare, di stravolgere il quartiere per migliorarlo. Peccato, però, che il Sindaco e la sua Giunta, alle parole non riescano a far seguire i fatti".

«A più riprese, da quando Sulsenti è diventato sindaco - afferma il consigliere comunale di Pozzallo Giovane, Marco Sudano (nella foto a Raganzino) - ho chiesto maggiore attenzione per il quartiere ovest della città: le mie richieste sono rimaste quasi del tutto inascoltate. L’unica verità è che questa amministrazione, capitanata dal un sindaco che brancola nel buio e che non ha fatto nulla per Pozzallo, non riesce neppure a mantenere l’ordinaria amministrazione.

Infatti, basta fare una passeggiata al lungomare e ci si accorgerà che l’erba ha raggiunto standard negativi impensabili: le erbacce in alcuni punti superano il metro di altezza (come da foto allegata), segno di incuria e trascuratezza di una zona nella quale, verosimilmente, non passano mai né il sindaco, né gli assessori. Poi, se si entra alla bambinopoli Raganzino, il quadro diviene ancora più impietoso: le erbacce che si trovano nel parco giochi sono così alte che hanno raggiunto i sedili delle panchine. Vorrei capire cosa aspetta l’amministrazione comunale a rendere decente la zona. Sulsenti dorme sonni tranquilli. Speriamo - termina Sudano - che, prima o poi, si svegli».