Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 601
POZZALLO - 22/10/2010
Attualità - Pozzallo: il consigliere comunale del Sel interviene sulla problematica

Cattivi odori in via Torino, fondi bloccati per la soluzione

Pare che il disservizo sia causato da fattori strutturali dell’impianto fognario e delle acque reflue Foto Corrierediragusa.it

«La problematica dei cattivi odori in via Torino è semplicemente scandalosa». Lo sostiene il consigliere comunale di Sinistra ecologia e libertà Alessandro Maiolino (nella foto). Pare che il disservizo sia causato da fattori strutturali dell’impianto fognario e delle acque reflue. L’otturazione fortuita di una o più condotte causerebbe lo sversamento di parte di reflui, esalando così odori nauseabondi. Per risolvere il problema si era provveduto ad incaricare un esperto per la progettazione di un sistema integrato per lo smaltimento delle acque bianche e nere.

«L’assessorato ai lavori pubblici – dice Maiolino – mi ha fatto sapere che per l’incarico di progettazione assegnato due anni fa all’ingegnere Mistretta e inserito dal consiglio comunale nel programma triennale delle Opere Pubbliche con delibera 117 del 14/11/2008, si era programmato di utilizzare i fondi promessi dall’Assessorato Regionale lavori pubblici, il quale avrebbe dovuto attingere ai fondi Comunitari per il finanziamento dell’opera.

Sembra che questi fondi – sostiene Maiolino – siano stai bloccati, e quindi la presentazione del progetto non è stata sollecitata più di tanto dall’Amministrazione per evitare che il corrispettivo da pagare al progettista e la successiva realizzazione dell’opera ricadessero interamente sul bilancio comunale. Ritengo necessaria – conclude Maiolino – un’azione più incisiva da parte dell’amministrazione, al fine di ricercare la strada per il finanziamento di tale opera».