Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 697
PALERMO - 26/01/2013
Attualità - Attività del presidente della Commissione all’Assemblea regionale Digiacomo

Commissione Sanità Ars: sì a 3 risoluzioni

Personale, 118 e assistenza sociale al centro dei lavori della commissione sanità
Foto CorrierediRagusa.it

La commissione Sanità dell’Ars ha approvato tre risoluzioni che riguardano il personale 118, le politiche sociali dei comuni e le prerogative della commissione parlamentare.

«Con la prima risoluzione – spiega il presidente della commissione Pippo Digiacomo (foto) - si impegna l’assessore alla Salute a sospendere le procedure di mobilità interprovinciale del personale del 118: nei giorni scorsi avevamo avanzato la proposta, che adesso è stata formalizzata attraverso un atto votato in commissione. Prima di «sconvolgere» la vita di centinaia di famiglie imponendo loro il trasferimento, è indispensabile verificare attentamente le necessità del servizio e la dislocazione del personale nelle diverse sedi siciliane. Oltretutto – aggiunge – è necessario salvaguardare le competenze e le conoscenze del territorio acquisite in questi anni dagli operatori».

«Con la seconda risoluzione – aggiunge il presidente della commissione - si impegna l’assessore per le Politiche sociali ad intervenire tempestivamente in favore dei comuni siciliani con i più elevati fabbisogni in termini di assistenza sociale ed a sostegno delle fasce più deboli della popolazione».

«Con la terza – conclude Digiacomo - si chiede il puntuale adempimento delle prerogative e competenze della commissione, impegnando l’assessore alla Salute ad assicurare il costante rispetto delle disposizioni vigenti in materia di preventiva sottoposizione di atti del governo ai pareri di competenza della commissione».