Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 898
PALERMO - 26/09/2012
Attualità - Pubblicato il bando di concorso nei vari ordini scolastici, si dovrebbe chiudere entro l’estate

Concorso docenti: in Sicilia mille 194 cattedre

Invece delle 1.604 annunciate. Si tratta di 410 posti in meno. Un terzo dei posti andrà alla scuola dell’Infanzia, 216 posti invece dei 246 previsti, 202 nella scuola primaria 202 invece di 362

E´ stato pubblicato il bando di concorso per gli aspiranti docenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado che nel giro di 6-8 mesi potrebbero riuscire ad accaparrarsi un posto fisso in una scuola senza dover ricorrere alle graduatorie.

A disposizione 11.542 posti ripartiti in 7.351 a disposizione per l´anno 2013-2014 e 4.191 per il 2014-2015. Altri 5000 posti verranno coperti con un nuovo concorso nel 2013 che permetterà a chi supererà il concorso di prendere servizio nel 2015-16.

In Sicilia rispetto alle previsioni sono state messe a concorse solo 1194 cattedre invece delle 1604 annunciate; si tratta di 410 posti in meno con grande delusione dei sindacati e degli aspiranti. Un terzo dei posti andrà alla scuola dell’Infanzia, 216 posti invece dei 246 previsti, 202 nella scuola primaria 202 invece di 362.

Tra medie e superiori questo il dettaglio: Tecnologia 96 cattedre (- 10), Matematica 68, Discipline economiche 26, Discipline giuridiche 6, Elettronica 7, Disegno e storia dell’Arte 10, Arte ed immagine 79, Educazione fisica nelle superiori 3, Scienze motorie 3, Filosofia 10 (- 2), Filosofia e storia 17 (- 1), Fisica 4, Matematica 6, Matematica e Fisica 9, Italiano, Storia e Geografia 202 (- 108), Materie letterarie istituti secondo grado 54 (-43), Materie letterarie e greco 10, Francese 5, Francese superiori 8 (- 8), Inglese 14 (- 8), Inglese superiori 16(- 4), Edilizia e topografia 33, Sostegno nella scuola dell’Infanzia 19 (-3), 18 alla primaria (-15), 41 al primo grado (-10), e 20 secondo grado (- 5). In Sicilia si attendono 50 mila domande e la macchina organizzativa è già in moto. Si prevede che le sedi per le selezioni saranno anche fuori Palermo per l’alto afflusso di partecipanti.

Le domande vanno presentate online sul sito del Miur dal 6 ottobre alle 14 del 7 novembre. La selezione è riservata quasi del tutto ai 160.000 docenti già abilitati ma è aperta anche a quelli che alla data di entrata in vigore del Dm 460/1998 sono in possesso di un titolo di laurea o di un diploma conseguito presso le accademie di belle arti e gli istituti superiori per le industrie artistiche, i conservatori e gli istituti musicali pareggiati, gli Isef; e possono partecipare anche quelli che si sono laureati entro gli anni accademici 2001/2002, 2002/2003 e 2003/2004 se si tratta di corso di studi di durata quadriennale, quinquennale ed esennale.

Chi si presenta per i posti nella scuola dell´infanzia (1.411) e nella primaria (3.502) puo´ essere diplomato negli istituti o nelle scuole magistrali se il titolo è stato ottenuto entro il 2001/2002. Il concorso non sarà svolto però su tutte le classi di concorso. Ma solo su 16 tra classi e ambiti disciplinari.
La prova preselettiva si svolgerà a dicembre nelle aule informatiche delle scuole e di alcune università e i candidati dovranno rispondere a 50 domande a risposta multipla in 50 minutI, si dovrà rispondere correttamente almeno a 35 domande e tutte le domande saranno estratte da una serie di 3.500 quiz pubblici tre settimane prima della prova.

Lo scritto avrà carattere disciplinare e permetterà di ottenere al massimo 40 punti mentre l´orale si dividerà in una lezione simulata di 30 minuti e una seconda parte di 30 minuti in cui si parlerà delle proprie motivazioni e si verificheranno le competenze didattico-pedagogiche; durante l´orale, che permetterà di raggiungere il punteggio massimo di 40 punti, verranno accertate anche le competenze linguistiche.

Il superamento della prova orale porterà dunque alla valutazione finale del singolo candidato in base ai titoli conseguiti e secondo questa scala: una laurea con 110 vale 2 punti, un´abilitazione via Siss vale 1.5 punti, una laurea triennale vale 1.5 punti, un dottorato di ricerca vale 3 punti, l´abilitazione all´esercizio di una professione 1 punto e verranno assegnati massimo 0.20 punti per ogni articolo pubblicato.

I vincitori del concorso saranno obbligati ad "ferma prolungata" nell´ambito provinciale per almeno 5 anni.