Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 172
PALERMO - 14/06/2012
Attualità - Si tratta del 50 per cento delle due anticipazioni dovute dalla Regione

Sollievo per i comuni iblei, da Palermo arrivano i soldi

In provincia di Ragusa il capoluogo fa la parte del leone con un milione 431 mila euro

La Regione fa respirare i comuni e le amministrazioni locali. L’assessore alle Autonomie locali , Caterina Chinnici, ha infatti firmato il provvedimento con il quale si dispone l’anticipazione del 50 per cento delle prime 2 trimestralità, così come auspicato, con un ordine del giorno, dall´Assemblea regionale siciliana lo scorso 29 maggio. Proprio la settimana scorsa, l´assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, aveva dato indicazioni al dirigente generale del dipartimento, Luciana Giammanco, di provvedere alla ripartizione delle somme.

"E´ - afferma l´assessore Caterina Chinnici - una boccata d´ossigeno per gli enti locali, in attesa che la Conferenza Regione-Autonomie locali, in corso di ricostituzione, definisca i nuovi criteri di riparto dei finanziamenti. Senza queste anticipazioni si sarebbe aggravata la gia´ precaria situazione finanziaria degli enti». I decreti di ripartizione delle somme sono già stati registrati dalla ragioneria dell´assessorato ed entro la settimana il dipartimento delle autonomie locali provvederà ad emettere tutti i mandati di pagamento. In particolare, 126,230 milioni sono destinati ai 390 comuni e 2,909 milioni alle 9 province regionali.

In provincia di Ragusa il capoluogo fa la parte del leone con un milione 431 mila euro, segue Vittoria con un milione 302 mila, Modica un milione 237 mila, Scicli 739 mila, Pozzallo 686, Comiso 511 mila, Ispica 410 mila, Chiaramonte 305 mila, Monterosso 278 mila, S. Croce, 275 mila, Acate 230 mila, Giarratana, 185 mila; alla Provincia andranno 113 mila euro.