Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 810
PALERMO - 17/03/2012
Attualità - Per il presidente della Regione le proposte del movimento dei Forconi sono "irricevibili"

Tra Lombardo e Ferro volano parole grosse, tavolo chiuso

Mariano Ferro: E’ stato uno scontro, altro che incontro"

Toni alti e pugni sul tavolo. L’incontro tra i rappresentanti del movimento dei Forconi ed il presidente della Regione Raffaele Lombardo non poteva finire peggio. Alla fine Mariano Ferro e Raffaele Lombardo si sono salutati stringendo i denti.

Il presidente Lombardo non poteva essere più esplicito: «Il confronto con i forconi è impossibile. Alla fine ci siamo scambiati un po´ di improperi. Si devono mettere in politica e giocano in modo spregiudicato con il disagio del mondo agricolo. Adotteremo delle strategie per far fronte alla crisi del settore ma non passando dal confronto con loro.

Un confronto che non regge perché chiedono cose impossibili». Confronto chiuso dunque e tutti a casa e Mariano Ferro rincara la dose: «È stato uno scontro, altro che incontro per discutere della crisi in Sicilia. Il governo regionale non ci ha dato risposte sui temi che poniamo da mesi e da Roma non è arrivata alcuna soluzione. Il disastro è dietro l´angolo e la politica è incapace di dare risposte ai bisogni delle attività produttive siciliane».

Tutto da vedere quale sarà la prossima mossa dei Forconi. Se scenderanno di nuovo in piazza, se scenderanno a più miti consigli o , come è più probabile e verosimile, sceglieranno di scendere nell’agone politico creando un partito e presentando i loro candidati. In Sicilia si vota a maggio e per i Forconi è la prima occasione giusta per presentarsi all’elettorato con una propria lista.


la conferma
18/03/2012 | 12.31.07
condor

eccola là la notizia,tutti un pugno di buffoni questi politici del menga, appena saliti sulla poltrona o dicono che sono impossibilitati a fare qualcosa o propriamente se ne infischiano, l´autonomia siciliana se arriva ben venga così almenno se hanno bisogno di noi suicliani pagheranno x le cose produttive siciliane con i soldini che loro(politici ) si fottono con tutte le sue accise e vitalizzi di cui un povero lavoratore ci deve lavorare una vita x arrivare come loro.ma che se ne vadano all´inferno una volta x tutte !!!!!!!!!! tanti saluti da un cittadino siciliano INDIGNATO DEI PROPRI POLITICI SIA SICILIANI E NON ! CI VEDIAMO ALLE PROSSIME ELEZIONI