Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 446
PALERMO - 14/10/2011
Attualità - L’assessore regionale Daniele Tranchida punta a riorganizzare il settore

La Sicilia divisa in 26 Distretti turistici tematici e territoriali

Tra i comuni a vocazione turistica riconosciuti in provincia Ragusa, Modica, Scicli, Vittoria e S. Croce Camerina

Turismo siciliano: la Regione si riorganizza e punta all´efficienza. L´assessore al Turismo Daniele Tranchida ha illustrato alla stampa il decreto che suddivide la Sicilia in 26 distretti turistici, undici a carattere tematico e 15 territoriali.

Sono stati dunque riconosciuti: Sicilia Occidentale, Il Mare dell´Etna, Golfo di Castellammare, Palermo Costa Normanna, Tirreno-Nebrodi, L´isola dello Sport, Pescaturismo e Cultura del Mare, Taormina Etna, Isole ed Arcipelaghi di Sicilia, Selinunte il Belice e Sciacca Terme, Iblei, Siracusa e Val di Noto, Valle dei Templi, Thyrrenium Tyndaris - Parco dei Miti, Miniere, Vini e Sapori di Sicilia, Borghi marinari, Sud Est, Cefalù e Parchi delle Madonie e di Himera, Valorizzazione della Venere di Morgantina, Antichi Mestieri, Sapori e Tradizioni Popolari Siciliane, Le terre del mito, Eco Sicily - Parchi, Riserve e Terre dei Normanni, Monti Sicani e Valle dei Platani, Sicilia Centro Meridionale, Targa Florio proposto dall´ACI - Automobile Club Palermo".

Per il completamento dell´iter di riconoscimento i distretti dovranno fare pervenire all´assessorato, entro 45 giorni l´atto costitutivo debitamente sottoscritto e il regolamento organizzativo , nonché il Piano di sviluppo. I finanziamenti serviranno per la realizzazione di beni e servizi e piccoli interventi infrastrutturali quali arredo urbano e segnaletica volti ad incrementare i servizi a favore dei turisti. Per l´azione l´Unione europea mette a disposizione, per il 2011, 20 milioni, replicabili per il 2012.

Tranchida ha firmato anche il decreto integrativo di riconoscimento delle località a vocazione turistica: agli 89 comuni già riconosciuti a febbraio vanno ad aggiungersi altri 102 comuni che hanno dimostrato di possedere gli stessi requisiti. I 191 comuni individuati potranno, quindi, essere inseriti nelle linee di intervento del Po-Fesr. Per la provincia di Ragusa erano già stati stati inseriti il capoluogo, Modica e Scicli, successivamente è stato inserito anche il comune di Vittoria e di S. Croce.