Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1089
PALERMO - 11/09/2010
Attualità - Palermo: i turisti hanno speso 36 milioni in meno rispetto al 2009

Va giù il turismo in Sicilia nei primi sei mesi dell´anno

Lo studio di Bankitalia riferisce di 500mila pernottamenti in meno nella nostra isola

Sicilia terra di sole, mare e cultura, ma sempre più snobbata dai turisti. Sono quasi tutti di segno negativo, infatti, gli indicatori nei primi sei mesi del 2010 rispetto allo stesso periodo dell´anno precedente, che emergono dall´ultimo rapporto di Bankitalia.

Bisognerà attendere i dati relativi ai mesi estivi per verificare se i numeri sono più confortanti anche se la crisi ha condizionato molto le vacanze degli italiani e quindi anche una meta turistica come la Sicilia.


Per il terzo anno consecutivo risultano sempre meno i turisti che scelgono l´isola, con un giro d´affari in flessione nel raffronto con lo stesso periodo del 2009.
Nei primi sei mesi dell´anno i turisti italiani, che hanno scelto la Sicilia come residenza temporanea, hanno speso 175 milioni di euro, 36 milioni in meno rispetto al primo semestre 2009 (211 mln). Anche l´impatto dei visitatori stranieri fa segnare una performance negativa: una spesa pari a 356 mln, con una riduzione di 26 mln (382 mln nel primo semestre 2009).

Sono stati 2,53 milioni i pernottamenti degli italiani nell´isola, 500 mila in meno rispetto al primo semestre dell´anno precedente (3 mln). In questo senso, la Sicilia ha fatto peggio di tutte le altre regioni del Sud, con la Campania che addirittura segna un aumento dei pernottamenti (+900 mila); anche il dato medio del Meridionale, più le due isole, è in crescita di quasi 600 mila pernottamenti. In diminuzione anche i pernottamenti degli stranieri in visita in Sicilia, 5 milioni contro 5,3 milioni, la maggior parte arriva per vacanza (2,3 milioni, 2,1 mln nel 2009).
A pagare di più il prezzo dei minori flussi turistici sono gli alberghi e i villaggi, quasi 300 mila pernottamenti in meno tra gli italiani da gennaio a giungo del 2010 rispetto allo stesso periodo del 2009 e 60 mila tra gli stranieri. Sono le case in affitto, però, a suscitare meno appeal tra gli stranieri, 500 mila pernottamenti in meno dei primi sei mesi dell´anno scorso, mentre i viaggiatori preferiscono rifugiarsi in casa di parenti o amici (+100 mila).