Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1523
MODICA - 09/12/2007
Attualità - Modica - Si chiude stasera la petizione nel piazzale del S. Cuore

I dipendenti hanno fatto mille:
riscuote consensi la raccolta di firme per la turnazione

Iabichella: "Un successo inatteso" Foto Corrierediragusa.it

Il traguardo delle mille firme raccolte in poche ore è stato raggiunto ieri dal Comitato dei dipendenti per la petizione volta al rispetto della turnazione obbligatoria domenicale negli esercizi commerciali. Nel gazebo installato nel piazzale della chiesa del Sacro Cuore oltre mille cittadini si sono fermati in mattinata per apporre la propria firma, nonostante il tempo inclemente.

«Non ci aspettavamo una risposta così forte dalla gente ? dichiara il coordinatore regionale del comitato Giorgio Iabichella ? ma questo dato ci incoraggia ad andare avanti, nella consapevolezza che non siamo soli nel pretendere il rispetto, da parte dei datori di lavoro, dei diritti basilari dei dipendenti».

Un contributo fattivo giunge dal movimento in difesa del cittadino, la cui responsabile Giovanna Tona invita la gente a firmare la petizione che sarà poi inviata al presidente della Regione Salvatore Cuffaro affinché vengano istituite delle commissioni di vigilanza che accertino il rispetto della turnazione domenicale, regolarmente disattesa dalla maggio parte dei datori di lavoro, nonostante sia obbligatoria per legge.

Anche la Chiesa appoggia l’iniziativa, come confermato dal vicario foraneo don Umberto Bonincontro. La petizione rientra nel progetto della due giorni dedicata ai dipendenti per sensibilizzare i cittadini sui massacranti turni di lavoro ai quali vengono sottoposti in questi giorni pre natalizi.

La petizione si chiuderà stasera sempre nel piazzale della chiesa, dove sarà tenuto a battesimo il comitato «alter ego» di quello già esistente, formato sempre dai dipendenti, ma nelle vesti di genitori, oltre che dai loro parenti. Stasera sarà presente anche il sindaco Piero Torchi mentre la dottoressa Enrichetta Guerrieri analizzerà la vicenda sotto l’aspetto sociologico, evidenziandone le sfaccettature.

(Nella foto in alto: da sx Giovanna Tona, Cecilia Pitino, Giorgio Iabichella e Concetta Lorefice)