Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 491
MODICA - 24/07/2010
Attualità - Modica: lo stucchevole dibattito sul colore delle lampade del centro storico

Bianca o gialla... ma intanto la luce a Modica non c´è

I pali dell’illuminazione artistica restano spenti

Bianca o gialla? Per il momento è solo buio nonostante l’impianto di illuminazione del corso Umberto e di via Marchesa Tedeschi sia stato completato da cinque mesi. I pali dell’illuminazione artistica restano spenti perché tra amministrazione e soprintendenza non c’è unanimità di idee. Per la sovrintendenza il corpo illuminante delle lampade deve emanare luce bianca, per l’assessore al centro storico Elio Scifo e per il sindaco Antonello Buscema le lampade devono essere invece gialle perché omogenee a tutte le altre lampade che arredano i quartieri del centro storico della città.

Difficile uscire da questa poco illuminante visione del problema ed il risultato è che dopo avere speso 800 mila euro nella nuova illuminazione tutto resta come prima. Il tavolo tecnico convocato a palazzo S. Domenico per dirimere la questione è servito a ben poco perché il rappresentante della sovrintendenza ha dato forfait e tutto è stato rinviato a dopo le ferie. Passeranno almeno altri due mesi anche perché c’è una perizia di variante per installare altri due pali della illuminazione e nel frattempo attendere di trovare un punto di incontro. Che alla fine i modicani si ritrovino con una lampada gialla ed una bianca in modo da non scontentare nessuno? Una soluzione inconsueta che darebbe colore alla città, non scontenterebbe l’assessore e la sovrintendente ma finalmente porterebbe un po’ di luce in corso Umberto.Fiat lux.