Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 988
MODICA - 27/06/2010
Attualità - Modica: la valorizzazione del sito archeologico

Arrivano 13 volontari per il recupero di Cava d´Ispica

Previsti interventi di pulitura e recupero di alcune grotte

Tredici volontari per il recupero e la valorizzazione di cava Ispica. Da ieri, e per due settimane, tredici giovani provenienti da Turchia, Stati Uniti, Messico, Russia, Belgio, Bielorussia, Serbia, Corea del sud, Canada ed alcuni soci del circolo Il Melograno lavorano nel campo allestito nel parco archeologico. E’ il settimo anno che il circolo di Legambiente promuove questa esperienza allargata ai giovani di tutto il mondo. Il programma dei lavori prevede il recupero dei sentieri dell’area archeologica ed in particolare fra il sito di Baravitalla nella zona della tomba del principe posta a monte ed il castello sicano di Calicantoni posta a valle della cava. Saranno anche realizzati e posizionati tre cartelli informativi per segnalare e descrivere percorso e insediamenti archeologici, cartelli direzionali e trenta cartelli esplicativi dei singoli monumenti.

Previsti inoltre interventi di pulitura e recupero di alcune grotte all’interno del villaggio rupestre di Pernamazzoni, con il recupero di vecchi infissi, realizzazione di piccoli steccati e scale di collegamento. La pulitura dei sentieri servirà anche come attività di prevenzione incendi, in quanto i sentieri per la loro ubicazione rappresentano anche una fascia tagliafuoco, ideale per proteggere la vegetazione e salvaguardare la particolare biodiversità della cava. I tredici volontari svolgeranno anche escursioni nel territorio e nelle città barocche. Il campo sarà inoltre l’occasione per organizzare un momento di confronto tra voci favorevoli e contrarie sulla istituzione del Parco Nazionale degli Iblei, per discutere della sua perimetrazione, all´interno di uno dei siti che ha tutte le caratteristiche per esserne parte, oltre a presentare, insieme al regista Vincenzo Cascone, il documentario «Iblei. Storie e luoghi di un parco»