Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 718
MODICA - 03/12/2007
Attualità - Modica - L’Udc dà il vialibera all’assessore Giorgio Aprile

Scontro intestino tra gli alleati
sul piano della viabilità:
resta invariato o no?

Il sindaco Torchi non èintervenuto nel dibattito interno al suo partito e si è rimesso alle decisioni della maggioranza Foto Corrierediragusa.it

L’Udc dà il via libera all’assessore alla viabilità Giorgio Aprile (nella foto). Il piano di viabilità resta e la palla passa ora nel campo degli gli alleati, Forza Italia, Mpa e An, chiamati a dire la loro.

L’argomento viabilità ha fatto parte tra l’altro del pacchetto verifica e i partner si sono impegnati a consultarsi per arrivare ad una decisione unitaria. Il direttivo Udc ha visto solo un paio di interventi contrari al piano con il consigliere provinciale Vincenzo Pitino tra i più convinti sostenitori del no ma alla fine la decisione di sostenere il sindaco Piero Torchi e l’assessore Giorgio Aprile è stata pressocchè unanime.

Aprile ha portato numeri e fatti all’attenzione del direttivo ed ha chiesto di uscire dall’indeterminatezza visto che sono ormai passati i quattro mesi che erano stati programmati per la sperimentazione. « Prima di passare all’installazione della segnaletica orizzontale e verticale ? dice l’assessore Aprile ? la coalizione deve farmi sapere in che direzione vuole andare. Non possiamo permetterci di spendere 15 mila euro in segnaletica, vernice e spartitraffico se non diamo al piano una versione definitiva. L’attuale segnaletica è approntata alla meglio proprio perché si tratta di un esperimento ma ora dobbiamo uscire dalla precarietà ».

Piero Torchi da parte sua ha preferito non intervenire nel dibattito interno al suo partito e si è rimesso alle decisioni della maggioranza. In Forza Italia al di là della posizione del coordinatore Nino Minardo, che sin dall’inizio ha visto di buon grado il piano del traffico, sono il neo assessore Franco Militello ed il vicepresidente della provincia Mommo Carpentieri a spingere per una revisione, seppur parziale del piano.

I due esponenti forzisti sono infatti molto sensibili alle richieste del comparto commerciale con i cui esponenti hanno avuto una lunga serie di contatti, ed intendono porre la questione pur se cercheranno una mediazione. Anche in An e Mpa ci sono posizioni flessibili rispetto al mantenimento del piano e soprattutto in relazione al senso unico in via S. Cuore per cui non è detto che l’Udc possa avere il disco verde dai suoi alleati.

Aprile ha comunque detto in modo chiaro che il piano deve essere preso così come è e non può essere modificato con interventi parziali soprattutto nelle direttrici fondamentali. A questo proposito l’assessore Aprile ha annunciato un passo indietro rispetto al senso di circolazione in via Conceria nel centro storico. Da domani la strada sarà di nuovo percorribile nel senso periferia centro con svolta a destra verso il S. Cuore. L’esperimento di invertire il senso è fallito visto che nessun beneficio è venuto alla circolazione in via Veneto.