Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 723
MODICA - 02/06/2010
Attualità - Modica: cambio di rotta del ministero della Attività agricole

Il cioccolato di Modica può avere la certificazione Igp

La buona notizia è stata annunciata dal presidente della Camera di Commercio Pippo Tumino, dal presidente del consorzio Tonino Spinello, dal sindaco di Modica Antonello Buscema e dal segretario provinciale della Cna Giovanni Brancati

Il ministero della Attività agricole cambia posizione. Il cioccolato di Modica può avere la certificazione Igp. Quello che era stato osteggiato dallo stesso ministero fino a qualche tempo fa diventa ora una proposta che parte dallo stesso dicastero.

La buona notizia è stata annunciata dal presidente della Camera di Commercio Pippo Tumino, dal presidente del consorzio Tonino Spinello, dal sindaco di Modica Antonello Buscema e dal segretario provinciale della Cna Giovanni Brancati. Tutti contenti dunque per la piega che ha preso l´iter, ma tutti con i piedi per terra, perché la strada da percorrere è ancora tanta.

Pippo Tumino chiarisce che «il ministero sposa integralmente la nostra impostazione e scrive all´Unione europea, spiegando che il cioccolato modicano va inteso come prodotto di pasticceria e quindi tutelabile con il marchio Igp». La pratica Igp per il cioccolato di Modica può dunque fare il suo corso dopo l´appoggio del ministero "Ma - avverte il presidente della Camera di Commercio - ora bisogna fare squadra mettendo a punto tutte le iniziative per raggiungere il risultato». La prossima settimana a Modica si terrà una riunione tra tuti gli attori e con la partecipazione dei deputati del territorio ma anche gli europarlamentari siciliani, perché a Bruxelles toccherà a loro difendere il progetto Igp.

Il sindaco Buscema puntualizza che «bisogna fare squadra, abbandonando le polemiche perché, il marchio è indispensabile per difendere il prodotto dalle contraffazioni esterne ed anche interne, perché anche nel nostro territorio ci sono tentazioni». Sul cioccolato tira insomma un’aria di ottimismo e Carmelo Arezzo ribadisce che «l´Igp è l´unico marchio che può essere utile», Nino Scivoletto, direttore del consorzio artigiano, sottolinea l´importanza del vertice: «Serve per eliminare ogni polemica. L´idea è quella di invitare i deputati europei siciliani. Di sicuro, Paolo De Castro sarà collegato in video conferenza e speriamo di avere anche Giovanni La Via, che, da assessore regionale, ha dato il parere positivo sull´Igp».