Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 972
MODICA - 12/05/2010
Attualità - Modica: piace l’idea dell’isola pedonale "allungata" la domenica mattina

Polocommerciale e Legambiente, Ok al corso chiuso

La tesi secondo cui residenti, turisti ed esercenti sono penalizzati dalla chiusura del traffico dalle 11 alle 13 dei giorni festivi è definita «demagogica e fuorviante»
Foto CorrierediRagusa.it

Legambiente promuove l’isola pedonale in corso Umberto I (nella foto) e il consorzio Polocommerciale si associa. Le due associazioni si fanno sentire ed invitano l’amministrazione Buscema ad andare avanti. Lo fa sicuramente il circolo «Il melograno» di Legambiente che boccia tutte le motivazioni addotte dai commercianti su presunti cali del volume d´affari.

La tesi secondo cui residenti, turisti ed esercenti sono penalizzati dalla chiusura del traffico dalle 11 alle 13 dei giorni festivi è definita «demagogica e fuorviante»; non ha nulla a che vedere con il collasso dell’economia « La chiusura al traffico veicolare di una piazza e di un corso e la loro piena fruibilità da parte dei cittadini e soprattutto dei bambini, nei giorni di festa, non può intaccare negativamente il tessuto economico di una città spegnendone entusiasmi che risultano vacui, ma misurano il grado di cultura civica di un Comune attento alla riduzione delle emissioni, alla mobilità sostenibile, alla riqualificazione di luoghi privilegiati per l’incontro e la socializzazione.»

Il Melograno chiede dunque che si potenzino parcheggi e mezzi pubblici, si favoriscano i residenti con permessi speciali ma che si vada avanti in questa direzione. Anche Girolamo Carpentieri è di questa idea ed a nome del consorzio Polocommerciale chiede un confronto tra amministrazione ed esercenti. «Abbiamo già chiesto –dice Girolamo Carpentieri l’avvio di una politica di pedonalizzazione con marciapiedi, illuminazione e verde. Dobbiamo adattare le esigenze di una città con l’aria pulita al funzionamento delle attività commerciali perché il commercio all’interno dell’isola pedonale è un valore aggiunto per una città turistica.» Il Polo Commerciale pensa anzi ad un collegamento tra le due parti della città per offrire ai visitatori-clienti la parte più attraente del centro storico».