Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 350
MODICA - 18/09/2007
Attualità - Il sindaco si prende 4 giorni per decidere

Forse si torna al doppio senso di marcia in via S. Cuore

Commercianti infuriati al comune: "stiamo fallendo"
Ma sul piano del traffico non si torna indietro
Foto Corrierediragusa.it

I commercianti aprono una breccia. Il sindaco prende quattro giorni per valutare l’ipotesi di modifiche al piano della viabilità al S. Cuore. In particolare ripristinare il doppio senso di circolazione in via S. Cuore.

Piero Torchi e l’assessore alla viabilità Giorgio Aprile hanno ricevuto una delegazione di commercianti del quartiere per lo più operanti nella zona di piazza Libertà e di via S. Giuliano ed hanno dato appuntamento al fine settimana per valutare il possibile impatto di un ritorno al doppio senso nella via più trafficata del quartiere.

Il sindaco è stato disponibile ma non ha fatto marcia indietro anche perché attende la riapertura della via Nazionale per valutare attentamente le refluenze che questa avrà su tutto il sistema viario della città. Torchi anche in questo caso è stato rassicurante rimandando alla fine della prossima settimana per il doppio senso di circolazione in via Nazionale , chiusa per il consolidamento della sovrastante collina di Monserrato dove gli operai stanno procedendo da qualche giorno alla sistemazione della rete metallica di protezione sul costone.

I commercianti si sono presentati sul piede di guerra ed in buon numero a palazzo S. Domenico; sono partiti dal ripristino del vecchio sistema viario per sciorinare poi tutta una serie di lamentele; rallentamenti, intasamenti, blocco del traffico, mancanza di vigili e di parcheggi. « Le nostre attività soffrono ? ha detto Saro Vindigni a nome della delegazione ? Qui si rischia il blocco totale soprattutto nelle ore di punta. Ad inizio e fine giornata è impossibile muoversi e le fila sono chilometriche ».

« Noi paghiamo i nostri dipendenti ma questi arrivano puntualmente in ritardo per colpa del traffico ? ha detto Roberto Micari ? L’impatto del nuovo sistema viario è devastante e noi vogliamo risposte dall’amministrazione».

« L’assessore Aprile non fa che dirsi soddisfatto, che il piano funziona, che non ci sono lamentele ? hanno detto in coro artigiani e commercianti ? Tutto questo non è vero, le file esistono, i vigili non presidiano le strade, sono stati eliminati 70 parcheggi in via Aldo Moro. Dove vive l’assessore Aprile ? «

Torchi ha cercato di riportare la discussione sul piano del confronto ed ha dato le assicurazioni che poteva dare; a cominciare dal fatto che nulla è definitivo; « Il piano del traffico al S. Cuore è sperimentale , va ancora verificato, poi prenderemo le nostre decisioni. Tutto è poi legato alla riapertura di via Nazionale ed ai prossimi lavori in via Risorgimento e per le rotatorie sulla Ss.115. «

Torchi ha invocato pazienza, comprensione e ricordato soprattutto i disagi e gli intasamenti del recente passato. Nessuno vuole ritornare a prima dell’estate ma pochi sono disponibili a metabolizzare il nuovo piano. Trovare il punto di equilibrio sarà la cosa più difficile per l’amministrazione.