Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 817
MODICA - 05/05/2010
Attualità - Modica: pollice verso sulla vicenda del pagamento delle spettanze ai dipendenti

Modica: sindacati contro giunta, per Sammito "Tutto inutile"

"Paghiamo un prezzo altissimo per una crisi che noi non abbiamo determinato ed i nostri diretti sono sempre messi da parte"

I sindacati con il pollice verso contro l’amministrazione. Giuseppe Sammito, assessore al bilancio li boccia: «E’ solo un vociare, non alzate inutilmente i toni». Torna a crescere la tensione tra amministrazione e personale dipendente perché non ci sono soldi per il pagamento di arretrati ed indennità. I sindacati di categoria non sono soddisfatti «L’amministrazione si è impegnata ad accantonare 150 mila euro al mese per pagare l’arretrato ma ha disatteso gli impegni.

L’arrivo quotidiano di commissari ad acta a palazzo S. Domenico, il pagamento a peso d’oro di compensi a consulenti esterni per impegni di poche ore settimanali non ci fanno ben sperare. Paghiamo un prezzo altissimo per una crisi che noi non abbiamo determinato ed i nostri diretti sono sempre messi da parte. La questione economica, la riorganizzazione degli uffici ed il rispetto dei diritti sono per noi irrinunciabili». Cgil, Cisl, Uil, Diccap, Silpol hanno annunciato un sit in a palazzo S. Domenico per manifestare tutto il loro dissenso ma Peppe Sammito gela le loro aspettative e dice «Abbiamo garantito le retribuzioni quasi recuperando gli arretrati.

Questo dovrebbe bastare a rassicurare sul fatto che si continuerà in questa direzione fino alla completa eliminazione di situazioni critiche che ci derivano dalla precedente gestione amministrativa. Nel 2009 abbiamo pagato oltre quattro milioni di debiti pregressi e quest’anno ne prevediamo altrettanto. Dobbiamo poi garantire la pulizia della città, lo smaltimento dei rifiuti, interventi di manutenzione ed altri servizi essenziali. Vediamo i primi risultati, stiamo tutti calmi».