Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1481
MODICA - 01/05/2010
Attualità - Modica: risolto il problema che aveva scatenato il malcontento dei turisti

Modica: chiese aperte anche nei giorni festivi

"Sono certo che questa volta – dichiara Mommo Carpentieri – il problema della fruizione dei beni architettonici di Modica, in modo particolare delle chiese, è arrivata ad una efficace e definitiva soluzione" Foto Corrierediragusa.it

I luoghi di culto più importanti di Modica saranno presto fruibili nei giorni festivi e durante le ore dedicate alla pausa pranzo nei giorni feriali. E’ il risultato raggiunto alla fine della riunione che si è tenuta oggi a Modica su proposta del vicepresidente della Provincia Girolamo Carpentieri, che ha incontrato presso il Municipio di Modica, presente il sindaco Antonello Buscema, i rappresentanti delle cooperative modicane Etnos, Progresso Ibleo e Sant’Antonio Abbate, congiuntamente alla Pro Loco della stessa città.

«Sono certo che questa volta – dichiara Mommo Carpentieri – il problema della fruizione dei beni architettonici di Modica, in modo particolare delle chiese, è arrivata ad una efficace e definitiva soluzione. In pochi giorni saranno individuati i luoghi di culto maggiormente fruiti dai turisti e questo monitoraggio consentirà alla Provincia di programmare un proprio intervento per permettere da una parte l’apertura di quei luoghi attualmente chiusi ai visitatori, anche nei festivi, e dall’altra il prolungamento delle ore di visita durante i giorni feriali».