Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 764
MODICA - 23/04/2010
Attualità - Ragusa: la celebrazione del 25 aprile

Festa della Liberazione, gli appuntamenti in provincia

Ragusa, Modica, Scicli e Pozzallo, vogliono ricordare il 25 aprile e la giornata della Resistenza

Ragusa, Modica, Scicli e Pozzallo, vogliono ricordare il 25 aprile e la giornata della Resistenza. Non un appuntamento formale e di routine ma una giornata di seria riflessione su quanto accaduto 65 anni fa. Ventuno associazioni si sono costituite nella Rete 25 Aprile che ha promosso già a partire da quest’anno una serie di manifestazioni che toccheranno il capoluogo, Modica, Scicli e Pozzallo.

Della Rete 25 Aprile fanno parte sindacati, associazioni di volontariato ed ambientaliste, le sezioni locali della Anpi, associazione nazionale partigiani italiani. Il progetto è anche quello di promuovere il rilancio delle sezioni dell’Anpi in provincia in memoria di Peppino Spampinato ed una statua alla Resistenza da sistemare in un luogo simbolo della città. Il primo gesto concreto da parte della Rete sarà la rimozione delle scritte razziste apparse in città negli ultimi tempi.

Il programma prevede a Scicli l’incontro del partigiano Adelmo Franceschini con gli studenti della città. Un incontro si terrà in città, nell’atrio comunale, alle 18.30 sul tema della «Resistenza» con una testimonianza dello stesso Adelmo Franceschini, di migranti e la presentazione di una ricerca di 14 deportati modicani in vari campi di concentramento.

Alle 21 una sfilata per le vie del centro storico ed una festa con degustazioni e musica nell’atrio di palazzo S. Domenico. A mezzanotte in punto un momento di raccoglimento presso il monumento ai caduti. Domenica alle 10 la cerimonia ufficiale alle 10 a palazzo S. Domenico e la deposizione di una corona di alloro al monumento ai caduti. Poi la cancellazione delle scritte fasciste da parte del sindaco e degli aderenti alla Rete delle scritte fasciste dai muri delle scuole e dai monumenti della città. A Ragusa alle 11 in piazza S. Giovanni deposizione di una corona al monumento ai caduti del 9 aprile 1921 ed alle 20 alla sala Falcone Borsellino è prevista la proiezione del documentario «Nazirock»; alle 17.30 a Pozzallo Dario Franceschini incontrerà i cittadini.