Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1089
MODICA - 27/11/2007
Attualità - Modica - L’assessore è un po’ stizzito dal paventato dietrofront

Aprile: "Il problema traffico
è politico, non tecnico"

E’ il sindaco Torchi che preme per tornare all’antico Foto Corrierediragusa.it

Entro la settimana si decide sul piano del traffico. I partiti della coalizione devono dare una risposta ai commercianti del quartiere S. Cuore sul ritorno al vecchio sistema di circolazione. Giorgio Aprile, assessore alla viabilità, assente da una settimana, ha appreso delle novità maturate in questi ultimi giorni e prende atto « Attendo le decisioni politiche della maggioranza ? dice l’assessore ? Subito dopo le elezioni di maggio i partiti ed il sindaco mi hanno affidato il compito di avviare un piano del traffico che migliorasse la viabilità al quartiere S. cuore.

Abbiamo lavorato dall’inizio dell’estate e con tanti sacrifici lo abbiamo introdotto. Credo che sia un buon piano, che molte situazioni critiche, come dimostrano rilevazioni e dati che abbiamo registrato, siano state migliorate. Gli stessi partiti e la maggioranza che mi hanno affidato questo compito che io ho portato a compimento mi dovranno dire che non va più bene e che bisogna tornare all’antico. Ne prenderò atto e trarrò le mie conclusioni. Voglio comunque precisare che il problema si è spostato ormai sul piano politico e non su quello tecnico.»

Aprile non vuole andare oltre ed è in attesa di comunicazioni; ai suoi più stretti collaboratori non ha mancato di manifestare un certo disappunto per una decisione che sta maturando nell’ambito di segreterie e sedi di partito. La pressione dei commercianti, ed in particolare di un centinaio di operatori della via S. Cuore, è montata di giorno in giorno ed è arrivata ormai al suo obiettivo.

Piero Torchi è ormai convinto che bisogna fare un passo indietro, nell’Udc la pressione è forte ed il passo indietro sul piano di viabilità è dato ormai per scontato anche se nessuno vuole perdere la faccia e punta ad un aggiustamento introducendo solo il doppio senso di circolazione in via S. Cuore. Giorgio Aprile avverte « Il piano funziona perché è stato studiato come sistema complessivo di viabilità; non si può intervenire su un punto e mantenere invariato il resto. Non avrebbe senso. Si possono introdurre piccole varianti, come abbiamo peraltro fatto, ma le direttrici principali devono restare così come sono altrimenti salta tutto».