Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1065
MODICA - 07/04/2010
Attualità - Modica: l’abbinamento del dolce prodotto con i vini di qualità

Il cioccolato modicano "guest star" del Vinitaly di Verona

Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consorzio Tonino Spinello, che coglie l’occasione per presentare ufficialmente il nuovo direttore dell’organismo: Nino Scivoletto

Il cioccolato modicano spicca il volo e il Consorzio di tutela scalda i motori in attesa dell’evento più importante del 2010 per il futuro del dolce prodotto: Chocobarocco. Per la prima volta nella sua storia, il cioccolato modicano è presente al Vinitaly di Verona.

La manifestazione, inaugurata dalla Regione Sicilia, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, presenta il dolce prodotto modicano, abbinato a vini di pregio per un viaggio del gusto e dei sensi. Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consorzio Tonino Spinello, che coglie l’occasione per presentare ufficialmente il nuovo direttore dell’organismo: si tratta di Nino Scivoletto, già capo di gabinetto del sindaco nella precedente legislatura. E il lavoro di Scivoletto sta già facendo vedere i suoi frutti. Sia quest’ultimo che Spinello sono stati ospiti della trasmissione di Raiuno «Le amiche del sabato», per parlare del cioccolato modicano.

Marina Ripa di Meana, altro ospite del programma, ha confermato che sarà la madrina d’eccezione di Chocobarocco, in programma nel centro storico dal 3 al 6 dicembre prossimi. La Ripa di Meana, che aveva già promesso al sindaco Antonello Buscema la sua presenza alla kermesse, in occasione di una sua recente visita a Modica, ha adesso confermato dagli schermi Rai questa sua intenzione al direttore del consorzio Scivoletto, il quale promette tante altre iniziative per il cioccolato modicano. A cominciare dalla rinnovata battaglia per l’ottenimento del marchio d’identità geografica protetta, alla luce dell’articolato disciplinare che caratterizza il prodotto. Lo stesso Spinello si è personalmente recato a Bruxelles per conferire con il presidente della commissione europea per l’agricoltura Paolo De Castro.

Quest’ultimo ha fornito ampie rassicurazioni sulle fondate possibilità per il raggiungimento dell’obiettivo Igp. La perseveranza di Spinello ha quindi colto nel segno, superando l’ostacolo, a prima vista insormontabile, della relazione a suo tempo inviata da un funzionario del ministero alle attività produttive e che aveva in pratica decretato il fallimento dell’iniziativa. Dall’incontro con De Castro è emerso che quella famosa relazione si sarebbe rivelata lacunosa e, per certi versi, fuorviante. Da qui la redazione di una nuova relazione da parte di un diverso funzionario e che, stando sempre alle parole di De Castro, rivestirà un ruolo importante nel riconoscimento del marchio Igp per il cioccolato modicano. Dalle sedi di Bruxelles agli schermi Rai, dal palcoscenico di Vinitaly a Chocobarocco.

Davvero niente male per un prodotto che, per via di poco chiare manovre orchestrate dietro le quinte da non si sa bene chi, doveva essere pian piano destinato ad un lento declino, dopo il boom di qualche anno fa con Eurochocolate. Quello di fine autunno sarà insomma un evento da ricordare, sotto l’egida della cultura, della degustazione, del bello. «Stiamo lavorando in maniera alacre – dicono all’unisono Spinello e Scivoletto – per garantire un evento che non deluderà le aspettative, sorprendendo i detrattori e rilanciando un prodotto che, presto, si fregerà del marchio Igp».