Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:04 - Lettori online 1612
MODICA - 25/11/2007
Attualità - Modica - L’amministrazione ha sottovalutato il problema per anni

Emergenza discarica:
se ne discute in consiglio

Si devono verificare le condizioni per realizzare l’impianto Foto Corrierediragusa.it

Il consiglio comunale ricomincia a parlare di discarica. La chiusura di S. Biagio, fissata per il 28 febbraio, ha imposto a maggioranza ed opposizione una deliberazione che debba fare uscire la città dell’emergenza.

Il non avere voluto affrontare il problema negli ultimi anni, l’ultimo dibattito risale al 2001 con la prima amministrazione Ruta, ha comportato debiti ed aumento delle tariffe per tutti.

Il consiglio comunale convocato per stasera è l’occasione per affrontare in modo decisivo l’argomento ma i primi segnali non sono incoraggianti. Torchi è tornato da tempo sui suoi passi e ritiene oggi improcrastinabile l’individuazione di un sito, la maggioranza di centro destra è con lui e l’argomento è uno dei punti del programma del sindaco.

« C’è accordo nella maggioranza ? dice il capogruppo di Forza Italia Franco Militello ? Dobbiamo verificare quali sono le condizioni per realizzare l’impianto. Per questo motivo il sindaco ha chiesto la partecipazione alla seduta del presidente dell’Ato Ambiente Giovanni Vindigni «.

Nel centro sinistra le posizioni sono diverse e la lista Nuova Prospettiva ha chiamato tutti a raccolta . « E´ importantissimo essere presenti in tanti perchè su queste vicende che riguardano il territorio e che possono far scaturire scelte determinanti per il futuro della nostra città bisogna tenere alta l´attenzione e chiedere il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini dice Nino Cerruto (nella foto).

« Modica ha sottovalutato il problema per anni, non un solo euro è stato infatti speso in informazione e sensibilizzazione, la raccolta differenziata è praticamente quasi inesistente, siamo al 3-4 per cento ed ora si pensa di risolvere tutto con la discarica. Oggi ci sono comuni che riciclano l´80% dei propri rifiuti, perché questo non può accadere a Modica visto che, a detta del Sindaco, siamo l´ombelico del mondo, il centro del Mediterraneo ?

La verità è che oggi siamo soltanto il comune con il debito sui rifiuti più alto in provincia! « Come se non bastasse a presenziare ai lavori ci saranno gli operatori ecologici che non ricevono lo stipendio da due mesi e che sono in agitazione con turni di lavoro a singhiozzo che comportano ritardi nello svuotamento dei cassonetti.