Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 722
MODICA - 23/03/2010
Attualità - Modica: disagi per i turisti

A Modica l´ufficio turistico resta sempre chiuso

I buoni intenti per il rilancio del turismo restano solo sulla carta

Città del barocco, cabina di regia, promozione della città. Gli slogan e le iniziative per promuovere il turismo sono varie ed anche accattivanti, almeno sulla carta; peccato che l’ufficio del turismo resti chiuso la domenica pomeriggio quando più alta è la presenza dei visitatori in città. Con l’arrivo della primavera gli autobus dei turisti si sono rivisti in città ed hanno occupato per tutta la giornata il parcheggio del piazzale Falcone Borsellino. Sette i pullman registrati con provenienze siciliane, messinesi in particolare ed anche un pullman di turisti provenienti da Malta che nel suo giro prevede anche una sosta in città. Grande la sorpresa di molti quando hanno bussato alla porta dell’ufficio del turismo in corso Umberto.

L’ufficio è rimasto chiuso nel pomeriggio e chi era alla ricerca di informazioni sulle aperture dei musei, sulle chiese e su come è possibile passare alcune ore in città e nei dintorni si è dovuto arrangiare con baristi, ristoratori e passanti. I turni dell’ufficio turistico non prevedono le aperture festive pomeridiane, il personale non gradisce e l’assessorato non è riuscito a trovare il bandolo della matassa; eppure basterebbe riorganizzare i turni di lavoro del personale della cooperativa cui è affidato il servizio per venire incontro alle esigenze ma soprattutto alle aspettative di chi crede di essere arrivato in una città turistica.

Scontenti non solo i turisti ma anche le cooperative che si occupano gli spazi culturali e museali che non riscontrano alcun supporto dalla macchina burocratica. Tra le altre pecche l’impossibilità di visitare anche il museo civico dove si può ammirare l’Ercole di Cafeo e la collezione di bronzi di Enzo Assenza. Anche il palazzo della cultura resta chiuso, arrivederci a Modica e buonanotte a tutti.